La Salzburg Chamber Soloists: da Mozart fino al romanticismo francese

Mercoledì 23 marzo 2016 la stagione “Ravenna Musica” curata dall’Associazione Angelo Mariani, porta sulla scena del Teatro Alighieri un complesso da camera di grande prestigio il cui nome è già di per sé una presentazione, Salzburg Chamber Soloists.  

Nata nel 1991 grazie all’iniziativa del talentuoso violinista Lavard Skou-Larsen impegnato nell’occasione ravennate nel consueto doppio ruolo di direttore e violino solista,  la formazione fin dalle prime apparizioni ha sorpreso per il timbro musicale e la perfezione delle sue esecuzioni, qualità che hanno ben presto caratterizzato le sue esibizioni e conquistato il consenso del pubblico di tutto il mondo. 

Per le celebrazioni dei 250 anni della nascita di Mozart, la città di Salisburgo ha affidato ben diciotto concerti  ai Salzburg Chamber Soloist, che riunisce i migliori allievi del Mozarteum con musicisti già affermati a  livello internazionale. 

Il programma, nella prima parte, è un omaggio ai due più importanti compositori austriaci del ‘700, con la Sinfonia in sol maggiore K 124 di Mozart e la Sinfonia in mi minore n. 44 di Haydn, che videro la luce lo stesso anno 1772. La Sinfonia K 124 appartiene al nucleo delle sinfonie salisburghesi composte tra il 1772 e il 1774, che recano evidenti i primi segni di distacco dallo stile sinfonico giovanile. La Sinfonia n. 44 mostra l'interesse di quel periodo di Haydn per l'unità tematica e per la tecnica contrappuntistica; il sottotitolo Trauer-Symphonie (Sinfonia funebre) deriva dalla notizia secondo la quale Haydn avrebbe affermato di desiderare che il movimento lento, l’Adagio, fosse eseguito durante il suo funerale. Pur difficilmente verificabile l’attendibilità della notizia, il sottotitolo appare comunque appropriato al carattere della composizione, nella quale Haydn esplora con grande fantasia le potenzialità legate alla tonalità minore.

La seconda parte della serata, che si realizza con il contributo della Par Toyota, proporrà il Concerto per violino, pianoforte e orchestra d’archi op. 21 di Ernest Chausson, opera del tardo romanticismo francese, di oltre un secolo più tardi rispetto alle sinfonie precedenti, che impegnò l’autore per ben due anni dal 1889 al 1991. Chausson usa ancora le ricche armonie cromatiche e lo stile melodico appassionato che avevano caratterizzato la musica francese negli anni 70 e 80 dell’800. Ma “le sue trame e uso di accordi” suggeriscono uno sforzo per trovare un suono “non-wagneriano” attraverso un arcaismo intenzionale. Il compositore francese dedicò il lavoro al famoso violinista belga Eugène Ysaÿe, con la speranza che il virtuoso accettasse di eseguire il concerto, di cui difatti sostenne la parte solista del violino nella prima esecuzione, a Bruxelles nel 1892. 

All’Alighieri la parte del pianoforte sarà affidata al brillante pianista belga Philippe Raskin, vincitore nel 2012 dell’International Piano Competition di Madrid, che affiancherà Lavard Skou Larsen impegnato in questo caso nel ruolo di violino solista.  

Sipario ore 20.30. Info: www.angelomariani.org

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Il Concerto per Dante della Cappella musicale

    • solo domani
    • Gratis
    • 20 settembre 2020
    • Basilica di San Francesco
  • “Invenzioni a due voci”, il concerto di Carlo Negroni e Luca Damiani

    • solo oggi
    • Gratis
    • 19 settembre 2020
    • Riserva Naturale di Alfonsine
  • I live della Festa di San Michele: Squadra Omega, Caterina Barbieri e Lorem

    • dal 25 al 28 settembre 2020
    • convento di San Francesco

I più visti

  • A Cervia appuntamento con il 40esimo "Festival dell'Aquilone": un mese di iniziative

    • Gratis
    • dal 3 settembre al 4 ottobre 2020
    • spiaggia libera di Cervia
  • Piazza del Popolo diventa un salone del gusto con le prelibatezze di "Bell'Italia"

    • fino a domani
    • dal 17 al 20 settembre 2020
    • Piazza del Popolo
  • Mei 2020: i live di Piero Pelù, Tosca, Ernia, Omar Pedrini e l'omaggio a Titta

    • Gratis
    • dal 2 al 4 ottobre 2020
    • sedi varie - vedi programma
  • Dalle auto storiche alle Alpha Tauri di Formula 1, tante sorprese al Gran Premio Nuvolari

    • solo domani
    • Gratis
    • 20 settembre 2020
    • Piazza del Popolo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    RavennaToday è in caricamento