Tra fotografie e videomapping, Andrea Bernabini racconta la sua "Urgenza creativa"

Sabato 16 novembre, alle ore 18.00, si tiene un nuovo appuntamento con I Sabati del Moog. La rassegna ospitata negli spazi del Moog, in vicolo Padenna 5 a Ravenna, offre al pubblico l'incontro dal titolo "Urgenza creativa. Ciò che sono è ciò che vedo", un viaggio dalla fotografia al video mapping con l'artista ravennate Andrea Bernabini. Ad accompagnarlo in questo itinerario artistico sono la docente e poetessa Livia Santini e il curatore dei Sabati del Moog Ivano Mazzani.

L'urgenza creativa è al centro del nuovo incontro in programma al Moog e segue l'intensa attività artistica del poliedrico Bernabini che negli anni ha saputo stupire il pubblico con performance mai banali. Per estrapolare "il succo" di questa sua inestinguibile esigenza creativa servono altri due animatori culturali del territorio ravennate come Livia Santini e Ivano Mazzani. Insieme il trio ci guiderà in un tour dell'arte contemporanea ravennate che va dalla fotografia alle moderne tecnologie di animazione 3d, fino ai confini del video mapping, un tipo di performance spettacolare che, negli ultimi anni, ha illuminato gli scorci più affascinanti della città bizantina.

Andrea Bernabini nasce a Ravenna nel 1961. Artista visivo e sperimentatore di nuove tecnologie, predilige nel suo linguaggio artistico il video e la fotografia, da cui proviene per formazione. Conosciuto per il progetto di video mapping “Visioni di Eterno” sui monumenti Unesco di Ravenna, Bernabini usa la fotografia in tutte le sue forme ed ha curato eventi come visual designer, direttore della fotografia e regista. Ha esposto i suoi lavori in diverse mostre personali e collettive, sia in Italia che all’estero (per citarne alcune: Flash Art Museum a Trevi, Museo dell’Arte contemporanea a Senigallia, Triennale a Milano, Meresheme a Monaco, Art museum a Sharjah). Dal 1999 è stato direttore artistico del Festival di performing arts “Corposamente” e poi del “Drome Festival”, mentre nel 2017 e 2018 è stato direttore artistico di Ravenna in Luce, festival della Luce e del video mapping.

Dottoressa di ricerca e docente di Lingua e Cultura inglese, Livia Santini è fondatrice della rassegna letteraria "Rianimazione letteraria di poesia intensiva" che dal 2015 porta autori, cantanti e artisti nell’ospedale di Ravenna per dare sollievo ai degenti e creare un intrattenimento diverso dal solito per i cittadini. Poetessa impegnata, fra le sue attività figurano anche la rassegna "Invasione poetica" che si prefigge il compito di “bonificare”con la poesia e la letteratura le strade delle città, e la kermesse estiva "Un mare di solidarietà" attraverso la quale svolge raccolta fondi per l’associazione Onlus Piccoli Grandi Cuori.

L'ingresso è gratuito.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

I più visti

  • La sfida ceramica di Picasso. Un legame di lunga data tra l'artista e Faenza

    • dal 1 novembre 2019 al 12 aprile 2020
    • MIC - Museo Internazionale della Ceramica
  • Bugo arriva in concerto a Ravenna

    • 24 aprile 2020
    • Bronson di Madonna dell'Albero
  • Si corre l'Ecomaratona del Sale di Cervia, un percorso suggestivo tra spiaggia e saline

    • dal 4 al 5 aprile 2020
    • Fantini Club
  • “Due artisti molto ricercati” la mostra di Vincenzo Auciello e Giorgio Esposito

    • fino a domani
    • Gratis
    • dal 19 gennaio al 31 marzo 2020
    • Terme Beach Resort di Punta Marina
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento