Avanzi di tradizione, il gusto dimenticato del "quinto quarto"

Il 21 novembre Palazzo Baldini di Bagnacavallo ospita un nuovo corso di cucina. Le frattaglie vengono chiamate "quinto quarto" perché costituiscono tutto ciò che non rientra nei quattro tagli principali (anteriori e posteriori) dell’animale. In un certo senso è anche il quarto nascosto perché è costituito in gran parte dagli organi interni, ed è proprio per questo che abbiamo deciso di partire da qui per lanciare il messaggio che tutto ciò che non si vede nel piatto di tutti i giorni spesso diventa un avanzo che con un po' di fantasia può essere sapientemente riutilizzato e non buttato.

Questi tagli della carne, a lungo trascurati, sono tornati di gran moda. Tanti chef hanno inserito le frattaglie nei loro menu e in alcuni casi sono nati anche ristoranti che hanno fatto del quinto quarto il loro nome o comunque il concetto centrale della loro cucina. Il quinto quarto è riuscito così a mettere d’accordo sia la cucina tradizionale delle osterie che l’alta ristorazione: le prime usano le frattaglie per riproporre piatti antichi, alla base della cultura culinaria italiana, mentre i ristoranti ne valorizzano il gusto anche attraverso accostamenti nuovi e insoliti.

Lo scopo del corso è quello di avvicinarci a materie prime molte volte scartate a priori ma che nascondono in realtà piacevoli sorprese.

Le ricette che verranno preparate saranno:
- Cervello fritto su variazione di carciofo
- Tagliolini freschi all’uovo con ragù di rigaglie
- Spiedo di Fegato con la rete su vellutata di zucca e riccioli di porro
- Dolcetti secchi della tradizione e passito

ORARI LEZIONE: 16.30 – 19,30 Posti disponibili : 15 ( riservati ai Soci Slow Food )

Il costo del singolo corso, comprensivo della cena è di € 65,00 .
Per la sola cena € 35,00

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Corsi, potrebbe interessarti

I più visti

  • “L’ora che volge il disìo”: lettura perpetua della Divina Commedia

    • Gratis
    • dal 14 settembre 2020 al 31 marzo 2021
  • Un trekking dei sapori sui colli romagnoli: un itinerario con soste gourmet

    • dal 6 al 28 febbraio 2021
    • ritrovo all’agriturismo La Sabbiona - Oriolo dei Fichi
  • Incontro a Dante: tanti tour in centro per omaggiare il Sommo Poeta

    • dal 9 gennaio al 28 febbraio 2021
  • “Il filo che non vedo”, la figura di Tiziano Terzani raccontata dagli scatti di Alfredo Lando

    • Gratis
    • dal 13 al 28 febbraio 2021
    • spazio espositivo dell'Ufficio decentrato di via Berlinguer
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    RavennaToday è in caricamento