rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Economia

Autorità Portuale Ravenna, presidenza ancora vacante: "Equilibri politici difficili da trovare"

La nomina del nuovo presidente di AP sarebbe dovuta arrivare entro l'estate. Ma ancora non se ne ha notizia.

Equilibri difficili da trovare. Fonti romane attribuiscono a questo il ritardo, del tutto fuori dal normale, nella nomina del nuovo presidente dell’Autorità Portuale di Ravenna.
Bocche cucitissime tra le personalità più vicine al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio, che aveva dichiarato che entro l’estate la nomina sarebbe arrivata. Ora che la stagione estiva è ufficialmente chiusa da qualche giorno, questo ritardo comincia a sembrare sospetto.

Localmente, il tema è stato riattualizzato dal consigliere provinciale dei Civici Gianfranco Spadoni. “Quando si vuole fare della facile ironia, si ricorda la Democrazia Cristiana soprattutto per il suo manuale della lottizzazione che prese il nome dal deputato Massimiliano Cencelli. Stiamo dimenticando come il protrarsi di questa situazione porti al forte rischio di un rallentamento dell’operatività dell’Autorità Portuale a discapito della competitività e della normale attività operativa del comparto. Nulla da eccepire sull’impegno e sulla serietà dimostrata in questo periodo di reggenza da parte del comandante della capitaneria Giuseppe Meli, tuttavia lo sviluppo dello scalo ravennate richiede da molto tempo un nuovo insediamento definitivo per affrontare una programmazione celere e di prospettiva”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autorità Portuale Ravenna, presidenza ancora vacante: "Equilibri politici difficili da trovare"

RavennaToday è in caricamento