rotate-mobile
Economia

Indetta dal Comune una nuova asta pubblica per l’azienda agraria Marani

A partire da un prezzo base complessivo di 2,1 milioni per aggiudicarsi i terreni e gli immobili

Scadono alle 12.30 del 25 gennaio i termini per la presentazione delle offerte relative all’acquisizione dei terreni agricoli e degli immobili confinanti di via Romea Nord messi congiuntamente all’asta dal Comune e dall’azienda agraria sperimentale Mario Marani, a partire da un prezzo base complessivo di 2,1 milioni così determinato: per i terreni di proprietà comunale 1,6 milioni, per gli immobili della Marani 500mila euro. Terreni e immobili (due fabbricati con relativa corte) coprono in tutto una superficie di poco più di 46 ettari (42 i terreni di proprietà comunale, denominati “Stabbiale”, attualmente in affitto alla stessa Marani; 4 gli immobili di quest’ultima). Possono partecipare alla gara enti pubblici, enti privati, società e persone fisiche.

L’asta pubblica si terrà il 26 gennaio ottobre alle 9 in municipio. Si tratta di una nuovo esperimento di gara di cui Massimo Cameliani, assessore alle Attività produttive, sottolinea i vantaggi. "L'acquisto di questi terreni e immobili è vantaggiosa per i privati considerando la notevole espansione del settore agricolo. La Marani - spiega Cameliani - è un ente di ricerca attivo da quasi novant’anni, con elevate competenze al proprio interno, conosciuto e apprezzato a livello nazionale, avrà la possibilità di risolvere i suoi problemi finanziari e rilanciare la propria attività, su terreni che rimarranno di sua proprietà".
L’avviso di gara integrale è scaricabile dal sito www.comune.ra.it (alla voce “Aree Tematiche” - sottovoce “Bandi e Concorsi”, quindi selezionare “Bandi di gara”, poi “Aste Immobiliari” e “Bandi in pubblicazione”).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Indetta dal Comune una nuova asta pubblica per l’azienda agraria Marani

RavennaToday è in caricamento