menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ravenna Holding migliora il budget: risultati oltre le previsioni

Maggiori dividendi sono derivati sia da Ravenna Farmacie, Azimut e Aser, ma anche dalla collegata Romagna Acque

Via libera dal consiglio d'amministrazione di Ravenna Holding al progetto di bilancio 2014 e all'aggiornamento della proposta di relazione previsionale e programma triennale 2015 - 2017 della Società, da porre in approvazione all'assemblea dei soci. Il risultato d'esercizio per lo scorso anno è pari a 9.675.358 euro, migliorando il budget di 2.398.615 euro, e il risultato del 2013 di 948.152 euro. Maggiori dividendi sono derivati sia da Ravenna Farmacie, Azimut e Aser, ma anche dalla collegata Romagna Acque. Tutte le società controllate si trovano nelle condizioni di distribuire utili relativamente al bilancio di esercizio 2014. Il dividendo proposto è pari a 7.537.501 e migliora le previsioni di oltre 1 milione.

"Dal confronto degli indici di bilancio emerge una situazione patrimoniale-finanziaria in miglioramento rispetto all’anno precedente ed equilibrata, pur in presenza di una politica dei dividendi molto spinta seguita dalla società dalla data di costituzione fino ad oggi che ha garantito complessivamente agli azionisti, al netto del 2014, utili distribuiti per euro 49.537.501 - chiarisce l'amministratore delegato, Carlo Pezzi -. L’esposizione finanziaria rimane entro limiti più che accettabili e tali da garantire pienamente l’operatività e la continuità aziendale. Ricordando che tutte le società del gruppo operano in settori “sensibili” per la cittadinanza, erogando servizi rilevanti o fondamentali, e pertanto il doveroso e scrupoloso perseguimento degli equilibri economici e finanziari va sempre effettuato con grande attenzione alla qualità dei servizi erogati, si registra una positiva conferma del trend di crescita dei risultati di Ravenna Holding".

Il consiglio d'amministrazione, ha aggiunto Pezzi, si è dichiarato "particolarmente soddisfatto di poter presentare una situazione di pieno equilibrio economico-gestionale per tutte le società partecipate, e il consolidamento di un trend di miglioramento costante dei risultati economici del gruppo, come dimostrato dal bilancio consolidato del gruppo che, pur in assenza di operazioni non ricorrenti di cui hanno beneficiato gli esercizi precedenti, chiude con un utile di pertinenza pari a 10.222.910 di euro. Tale risultato appare ancora più rilevante in riferimento al quadro generale delle società pubbliche ricostruito tra gli altri dal commissario alla spending review, che ha evidenziato un panorama “critico” per molte società partecipate da enti pubblici sia relativamente all’andamento economico che in ragione delle pesanti situazioni debitorie accumulate in talune situazioni".

“Sebbene la congiuntura economica sia ancora negativa – ha commentato il segretario comunale del Pd, Gianandrea Baroncini - si rileva un andamento in crescita delle società partecipate del gruppo che forniscono prestazioni fondamentali per i nostri cittadini. E’ un buon risultato ottenuto grazie ad una gestione aziendale attenta e scrupolosa che ha contenuto i costi gestionali senza incidere sulla qualità dei servizi erogati alla Pubblica Amministrazione". "Il nostro scopo – ha aggiunto Matteo Cavicchioli, capogruppo Pd - rimane quello di perseguire la maggiore qualità dei servizi mantenendo un equilibrio economico e finanziario”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento