Venerdì, 17 Settembre 2021
Economia Faenza

Contributi regionali alle associazioni faentine: chi se li è aggiudicati

Sono stati presentati gli esiti di due bandi regionali dedicati alle spese sostenute dalle organizzazioni di volontariato (ODV) e dalle associazioni di promozione sociale (APS) faentine dallo scoppio della pandemia

Sono stati presentati gli esiti di due bandi regionali dedicati alle spese sostenute dalle organizzazioni di volontariato (ODV) e dalle associazioni di promozione sociale (APS) faentine dallo scoppio della pandemia. Per il primo bando, pubblicato sul finire del 2020, alla Regione, che aveva messo a disposizione un finanziamento di quasi 3,2 milioni di euro, erano pervenute 675 richieste per fronteggiare canoni di affitto e utenze, costi per la sanificazione dei locali e per l’acquisto dei dispositivi di protezione individuali per gli operatori, a quelli per il personale e per i rimborsi spese ai volontari. Con il secondo bando, la Regione ha messo a disposizione un plafond di quasi 8,5 milioni di euro per dare risposta a tutte le 1588 domande che erano state ammesse. Per quanto riguarda il nostro territorio, 47 le associazioni che beneficeranno dei contributi per un totale di 325.995 euro.

“Diverse associazioni del faentino - ha spiegato la consigliera regionale e presidente della Commissione politiche economiche Manuela Rontini - hanno partecipato a entrambi i bandi. Due gli obiettivi che come Regione ci eravamo prefissati: ringraziarle per il loro apporto, prezioso e instancabile, su cui le nostre comunità hanno sempre potuto contare, anche durante i mesi più complicati dell’emergenza sanitaria e fare in modo, per l’alto valore sociale che perseguono con il loro esserci, che siano in condizioni di proseguire il loro impegno anche in futuro. A livello regionale sono circa 2.300 le domande ammesse: le risorse che abbiamo messo a disposizione aiuteranno tante realtà del terzo settore a coprire il 70% delle spese di gestione che hanno dovuto comunque sostenere anche quando le attività associative erano ferme”.

“Un importante aiuto - ha invece detto Davide Agresti, assessore al welfare del Comune di Faenza - per decine di nostre realtà associative che hanno svolto un compito importantissimo durante i mesi di emergenza sanitaria; da quella esperienza abbiamo appreso il valore della collaborazione. Non vogliamo però fermarci qui. Da settimane siamo infatti al lavoro con la Consulta delle associazioni, per nuovi e importanti progetti futuri di sostegno alla comunità e delle realtà più fragili del nostro territorio”.

Infine il sindaco Massimo Isola ha sottolineato quanto “le realtà che hanno partecipato al bando siano impegnati nel combattere le diseguaglianze a sostegno del nostro tessuto. Queste risorse sono una iniezione di fiducia per il nostro terzo settore. Da sottolineare inoltre l’importante lavoro, in questo caso, fatto per ottenere questo risultato tra l’amministrazione e la Regione. Ora però abbiamo un obiettivo: accompagnare queste realtà a ricominciare il loro apporto alla società per l’importante funzione che svolgono”. Il sindaco ha poi annunciato che dopo i momenti estivi dedicati alle associazioni le istituzioni, nei prossimi giorni, incontreranno nuovamente i volontari in un pomeriggio a loro dedicato alla Torre di Oriolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contributi regionali alle associazioni faentine: chi se li è aggiudicati

RavennaToday è in caricamento