Economia

Piano concordatario della Cmc, trattative a rilento: "Speriamo di aver finito entro giugno"

"La cooperativa stima di poter avviare entro la fine di giugno il soddisfacimento delle categorie dei creditori privilegiati, per concluderlo entro l’anno stesso"

Proseguono le trattative aventi a oggetto la conclusione di una operazione straordinaria finalizzata al reperimento delle necessarie risorse per continuare a soddisfare gli impegni concordatari assunti dalla Cmc di Ravenna e, allo stesso tempo, per la salvaguardia della continuità aziendale e dei posti di lavoro. "Tali negoziazioni in corso già da diversi mesi, sono indubbiamente complesse e articolate, data la particolarità delle operazioni medesime, tenuto conto sia della partecipazione alle trattative di importanti istituti nazionali oltreché di primari operatori del settore, sia dei compositi valori in discussione, che devono necessariamente tenere in doverosa considerazione il soddisfacimento degli obblighi concordatari, la salvaguardia dei livelli occupazionali, la continuità aziendale nel prossimo futuro - spiegano dalla cooperativa ravennate - Risulta quindi necessario impiegare un ulteriore periodo di tempo, affinché si possano conoscere e valutare gli esiti delle trattative. Ove tali esiti siano positivi, la cooperativa stima di poter avviare entro la fine di giugno il soddisfacimento delle categorie dei creditori privilegiati, per concluderlo entro l’anno stesso".

La Cmc coglie l’occasione per evidenziare che "nonostante gli avvenimenti ostili degli ultimi due anni (pandemia da Covid, rincaro delle materie prime e ritardo nell’attuazione del Pnrr) abbiano avuto inevitabili ripercussionisulle attività della società e abbiano comportato inevitabiliscostamenti temporali rispetto alle iniziali aspettative, la cooperativa è riuscita a mantenere la continuità aziendale, elemento certamente indispensabile per l’adempimento del piano concordatario. Si ribadisce, infine, che qualora i negoziati in corso avessero esito positivo in tempi più rapidi, la società provvederà a impiegare ogni risorsa disponibile per assolvere anticipatamente ai propri impegni concordatari".

Chi avesse bisogno di informazioni, fanno sapere da Cmc, può contattare Enrica Savioli, segreteria di direzione, alla quale indirizzare eventuali richieste di chiarimenti (+390544428331, e-mail: supporto.creditoriconcordato@cmcra.com=, chiedendo di privilegiare il contatto a mezzo e-mail per una migliore gestione delle eventuali risposte.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano concordatario della Cmc, trattative a rilento: "Speriamo di aver finito entro giugno"
RavennaToday è in caricamento