Contro i licenziamenti: nuovo presidio degli operai della Micron Mineral

Il presidio, che verrà effettuato venerdì dalle 9 alle 11 in piazza del Popolo, sarà in concomitanza con il tavolo di crisi convocato dal Comune di Ravenna proprio per evitare i licenziamenti

Gli operai della Micron Mineral torneranno in piazza per protestare e contrastare la decisione di chiusura dello stabilimento di Ravenna comunicato lo scorso febbraio dal Gruppo Holcim Italia Spa che ha il controllo dell'azienda. Il presidio, che verrà effettuato venerdì dalle 9 alle 11 in piazza del Popolo, sarà in concomitanza con il tavolo di crisi convocato dal Comune di Ravenna proprio per evitare i licenziamenti. Al tavolo, oltre all'assessore Massimo Cameliani, alla Direzione aziendale e ai rappresentanti dei sindacati di categoria sono stati invitati Confindustria e le aziende industriali del territorio proprio per dare una risposta occupazionale contro i licenziamenti e per evitare i 21 esuberi annunciati.

L'incontro in Comune segue la continuazione della trattativa sugli esuberi di giovedì in Confindustria. “La trattativa di giovedì e il tavolo di crisi di venerdì sono fondamentali per dare una svolta a questa complicata trattativa - dichiarano le organizzazioni sindacali Fillea, Filca e Feneal -. Non ci rassegniamo alla chiusura e cercheremo tutte le strade possibili, anche diverse da quelle dell'attuale organizzazione produttiva. Per questo i lavoratori saranno presenti in piazza a sostegno delle nostre richieste.”

La Micron Mineral di Ravenna è un’azienda del settore cemento con impianto di macinazione e produzione con uno stabilimento nella zona portuale di via Classicana. L'azienda si è insidiata a Ravenna nel 2003 ed è stata rilevata dal Gruppo nel 2008, gruppo che ha altri stabilimenti nel nord Italia. Attualmente nel sito di Ravenna occupa 21 dipendenti, numeri già ridimensionati negli ultimi anni a causa della crisi del settore cemento. Nell'incontro del 29 febbraio scorso la direzione del Gruppo Holcim ha ribadito l'intenzione di procedere con la chiusura e continuare la procedura di mobilità già avviata nonostante la forte contrarietà delle organizzazioni sindacali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, un altro studente positivo a scuola: classe in quarantena

  • Si parte in anticipo coi vaccini antinfluenzali: gratis sopra i 60 anni

  • Apre un nuovo supermercato: "Risanata un'area dismessa e investiti 5 milioni di euro"

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Elezioni a Faenza: lo spoglio delle schede e i risultati - LA DIRETTA

  • Coronavirus, due positivi a scuola: quarantena per alunni e docenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento