rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Economia Cervia

Milano Marittima, si risveglia il polo del divertimento: si punta sulla cucina romagnola

Sabato in viale Romagna riapre il Pepita. Cabrini: "Serve la collaborazione fra pubblico e privato per un 2017 memorabile"

Anche se l'estate è ancora lontana, per ridare impulso alla movida locale, riapre sabato il Pepita Restaurant, uno dei simboli del polo del lusso di Milano Marittima. Il locale di Viale Romagna, sempre fedele al suo stile esclusivo, riparte però con una novità importante: "Abbiamo deciso - spiega Ettore Cabrini - di puntare in particolare sulla cucina romagnola. Manterremo l'impostazione originaria, offrendo sempre piatti raffinati e con singolari abbinamenti, ma il tutto sarà mantecato coi principi della cucina del territorio, a cominciare dalle materie prime. Al Pepita, dunque, ci sarà sempre pasta fatta in casa e pesce fresco dell'Adriatico. Non cucineremo più prodotti d'importazione ma solo il pescato del giorno. E' un omaggio che facciamo a questa terra che, sul piano gastronomico, non può prendere lezioni da nessuno".

Il Pepita sarà aperto, almeno fino a Pasqua, tutti i fine settimana (esclusa la domenica). Il venerdì sarà la serata delle "cena a tema", mentre il sabato spazio al tradizionale format della cena-spettacolo, con intrattenimento dal vivo. Sabato si parte con Schiraldi Deejay e il vocalist Paolove. "L'obiettivo - conclude Cabrini - è cercare di rianimare un polo del divertimento che, specie negli ultimi tempi, si è un po' appannato. E questo malgrado gli sforzi di un'amministrazione che, con i fatti, ha dimostrato grande vicinanza al mondo imprenditoriale, confezionando un calendario eventi natalizio di grandissimo livello. Mi auguro che, unendo le forze fra pubblico e privato, tutti assieme si riesca a riportare Milano Marittima ai fasti di un tempo, rinverdendo la sua fama di capitale incontrastata del divertimento".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano Marittima, si risveglia il polo del divertimento: si punta sulla cucina romagnola

RavennaToday è in caricamento