menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sciopero nell'azienda ravennate, i lavoratori: "Siamo umani, non siamo robot"

Lo sciopero è stato proclamato da Sgb: "Sono peggiorate le condizioni di lavoro, ma sono rimaste immutate le condizioni retributive dei lavoratori"

Dopo cinque mesi di inviti al confronto sindacale, i lavoratori della SE.FA di Sant’Alberto, azienda che produce ed esporta articoli tecnici in gomma, hanno deciso di incrociare le braccia. L’astensione dal lavoro, proclamata da Sgb (Sindacato Generale di Base), è iniziata alle 14 di mercoledì pomeriggio e coinvolgerà l’intero turno sino alle 22.

"Dall’inizio della pandemia la produzione alla SE.FA non si è mai fermata; nemmeno per la chiusura che annualmente era programmata nel mese di dicembre. Al contrario a partire dai primi mesi del 2020 la direzione ha deciso di aumentare la produzione, dimezzando i tempi di stampaggio delle presse, aggravando così i ritmi e i carichi di lavoro - afferma il sindacato -. Se da una parte vi è stato un peggioramento delle condizioni di lavoro, dall’altra parte sono rimaste immutate le condizioni retributive dei lavoratori: inquadrati in livelli inferiori a quelli previsti per le loro mansioni dal contratto collettivo Gomma Plastica a loro applicato, con un’indennità ferma dal 2018, per chi è impegnato tutti i sabati e le domeniche per tutto l’anno".

"Malgrado le diverse richieste di avviare un confronto - continua Sgb - sulle condizioni e i ritmi di lavoro, sul corretto inquadramento del personale, sull’aggiornamento della contratto aziendale, la SE.FA si è sempre dichiarata indisponibile alla convocazione di un tavolo sindacale richiesto da Sgb. Per SE.FA gli unici sindacati titolati alla contrattazione sono Cgil, Cisl e Uil; quegli stessi sindacati che in gran segreto hanno deciso di accordare alla SE.FA la proroga per il 2021 del vecchio contratto aziendale, da tempo contestato dai lavoratori. I lavoratori però non ci stanno. “Siamo umani, non siamo robot!” è lo slogan urlato davanti agli uffici dello stabilimento, e fino a quando la SE.FA le iniziative di sciopero non si fermeranno".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento