Sabato, 16 Ottobre 2021
Economia

Start Cup Emilia Romagna: torna la sfida per idee d'impresa innovativa

I 40 migliori progetti selezionati parteciperanno a due giorni di formazione con esperti di D-Pixel, dopo la quale solo 20 progetti avranno accesso ad una settimana intensiva di lavoro sulla business idea

Riparte la Start Cup Emilia-Romagna, la competizione che premia i progetti d’impresa innovativi promossa e coordinata da Aster, società della Regione per l’innovazione e la ricerca industriale, in collaborazione con le Università, Federmanager Bologna e con numerosi partner sul territorio regionale, tra i quali il Comune di Ravenna. Il bando per le candidature resterà aperto fino al 25 maggio. Possono partecipare aspiranti imprenditori, da soli o in gruppo, che intendono sviluppare in Emilia-Romagna progetti innovativi. Il montepremi complessivo della nuova edizione è di 44.500 euro, 22mila messi a disposizione dagli sponsor per i 3 vincitori della finale regionale mentre la parte restante sarà assegnata dagli enti locali coinvolti e da altri soggetti. È possibile candidarsi compilando, entro il 25 maggio, il modulo sul sito https://www.startcupemiliaromagna.it

Per presentare il concorso, ascoltare gli aspiranti imprenditori ed esaminare la validità delle loro idee è previsto uno scouting tour del Barcamper, l’ufficio mobile che farà tappa nelle principali città della regione: a Ravenna tappa il 6 aprile all’Informagiovani a palazzo Rasponi dalle Teste - ingresso via Luca Longhi 9. Gli incontri sono in programma dalle 10 alle 12.30 e dalle 14 alle 16.30 e per confrontarsi con gli esperti del Barcamper sulla propria idea in vista di presentazione della candidatura è obbligatorio prenotarsi sul sito startcupemiliaromagna.it al link https://surveys.aster.it/index.php/survey/index/sid/158794/newtest/Y/lang/it

I 40 migliori progetti selezionati parteciperanno a due giorni di formazione con esperti di D-Pixel, dopo la quale solo 20 progetti avranno accesso ad una settimana intensiva di lavoro sulla business idea. La finale, alla quale saranno ammessi solo 10 gruppi, si terrà a Bologna il prossimo 12 ottobre e decreterà i primi 3 vincitori.

Contributi e premi - Sono previsti 4 contributi regionali offerti dagli sponsor: il premio Cofiter di 7000 e quelli di  Sacmi, Iren, Emilbanca (Banca di Credito Cooperativo e Credito Cooperativo Ravennate e Imolese) di 5000 euro ciascuno, per un montepremi totale di 22.000 euro. L'iniziativa prevede anche 2 contributi speciali: per la partecipazione al Premio Nazionale dell’Innovazione (PNI) ed il contributo speciale Silicon Valley che copre le spese di viaggio per partecipare al Mindset Programme, che prevede due settimane di permanenza in Silicon Valley.

A livello locale, il Comune di Ravenna, a seguito di un colloquio tra i primi 10 classificati della graduatoria regionale che avranno selezionato il Premio di Ravenna, premierà tre progetti (sulla base di quanto previsto dal regolamento): 3.000 euro per il primo classificato,  2.000 euro per il secondo, 1.000 euro per il terzo. Sono inoltre a disposizione di ciascun vincitore servizi di consulenza e assistenza per un valore di 500 euro destinati ad un percorso di affiancamento per l’avvio dell’attività imprenditoriale, messi a disposizione dalle associazioni di categoria Confesercenti, Ascom-Confcommercio, Cna e Confartigianato (da utilizzare presso una di esse a scelta). La Start Cup Emilia-Romagna è finanziata dal Fondo Sociale Europeo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Start Cup Emilia Romagna: torna la sfida per idee d'impresa innovativa

RavennaToday è in caricamento