menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un accordo per le strategie di riapertura: il Comune stimola le associazioni economiche

Questa settimana usciranno i protocolli ufficiali della Regione per la sicurezza nei locali, ma nel frattempo la pubblica amministrazione cervese si è fatta avanti prendendo alcune importanti decisioni

A pochi giorni dalla possibile riapertura della attività di ulteriori esercizi e a poche settimane dall'inizio della stagione turistica, l'amministrazione comunale di Cervia ha stimolato le associazioni economiche locali a firmare un accordo per stabilire alcune strategie da mettere in atto per la riapertura. Questa settimana usciranno i protocolli ufficiali della Regione per la sicurezza nei locali, ma nel frattempo la pubblica amministrazione cervese si è fatta avanti prendendo alcune importanti decisioni.

Tra queste al primo posto l'ampliamento delle aree concedibili e utilizzo gratuito degli spazi pubblici, laddove possibile, per tutti gli esercizi commerciali e artigianali. Il divieto di ristorazione per ragioni igienico/sanitarie nei luoghi non deputati. La facilitazione per i clienti degli alberghi e delle strutture ricettive, che non dispongono del servizio di cucina, al fine di poter godere della ristorazione convenzionata presente sull'intero territorio comunale. La promozione dell'accordo attraverso una campagna ad hoc che verrà curata da Cervia Turismo in collaborazione con le Associazioni di Categoria. Ultimo punto quello dedicato all'incentivazione dell'uso del pagamento elettronico.  

"Un accordo a cui tenevo particolarmente, con alcune semplici linee guida che poi verranno integrate con i protocolli igienico/sanitari dalla Regione Emilia-Romagna, tra pochi giorni - ha dichiarato il sindaco di Cervia Massimo Medri - Questi punti saranno utili per tutte le associazioni e gli esercenti per uniformarsi tra loro, e dare suggerimenti concreti e fattibili ai nostri imprenditori. L'utilizzo di spazi pubblici e la convenzione con altre strutture per gli alberghi che non disporranno di cucina saranno due punti fondamentali che permetteranno a molti esercenti di aprire i locali. Questa unità di intenti è fondamentale per far ripartire tutta la città e garantire parametri di qualità per l'ospitalità e la sicurezza dei nostri ospiti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento