menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anche il sindaco di Massa Lombarda firma per reintrodurre l'educazione civica a scuola

Il sindaco Bassi: "Si tratta di una proposta da sostenere e valorizzare per contribuire a rendere i nostri giovani consapevoli di essere cittadini portatori di diritti e di doveri"

Il sindaco di Massa Lombarda Daniele Bassi e i capigruppo in Consiglio comunale Giampiero Aresu e Alberto Buscaroli hanno firmato la proposta di legge, fortemente voluta anche da Anci Emilia-Romagna, per reintrodurre l'educazione civica come disciplina autonoma nei curricula e nei piani di studio, affidandone l'insegnamento a docenti abilitati. Educazione alla legalità, studio della Costituzione, apprendimento degli elementi di educazione civica, studio delle istituzioni dello Stato e dell'Unione europea, educazione ambientale sono alcuni dei temi fondamentali che la proposta di legge vuole riportare tra i banchi di scuola per promuovere lo sviluppo civico, il rispetto e la consapevolezza di essere cittadini.

“Si tratta di una proposta da sostenere e valorizzare per contribuire a rendere i nostri giovani consapevoli di essere cittadini portatori di diritti e di doveri”, come ha sottolineato il sindaco Bassi. A Massa Lombarda è possibile sottoscrivere la proposta di legge presso l'ufficio elettorale durante gli orari d'ufficio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento