rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Basket

Serie B: I Blacks ospitano i Fiorenzuola Bees, in corsa per il quarto posto

Secondo big match consecutivo per i Blacks, attesi domenica alle 18 dalla gara casalinga contro i Fiorenzuola Bees, una delle tre formazioni che occupano il quarto posto

Secondo big match consecutivo per i Blacks, attesi domenica alle 18 dalla gara casalinga contro i Fiorenzuola Bees, una delle tre formazioni che occupano il quarto posto. Una vittoria sarebbe fondamentale per i Raggisolaris per tenere a distanza gli emiliani, considerando anche il successo dell’andata, e servirebbe per compiere un altro passo avanti verso la conquista di uno dei primi quattro posti che garantiranno l’accesso ai play off e alla nuova serie B. 

All’intervallo saranno ospiti dei Blacks la faentina Carlotta Ragazzini e Giada Rossi, campionesse paralimpiche di tennis tavolo da anni nella nazionale italiana. Le due atlete della società Lo Sport è Vita di Imola doneranno una loro maglia della nazionale al General Manager Andrea Baccarini e ne riceveranno una dei Blacks. 

I biglietti si possono acquistare on line sul circuito Live Ticket o domenica dalle 17 nelle biglietterie del PalaCattani. 

L’AVVERSARIO - Partiti in sordina e con un rendimento altalenante, i Bees Fiorenzuola hanno rialzato la testa nelle ultime settimane rilanciandosi nella lotta per il quarto posto. In effetti c’era da aspettarselo che fosse soltanto una questione di tempo per vedere raccogliere risultati dal gruppo di coach Gianluigi Galetti, dove qualità, esperienza e mentalità vincente non mancano di certo. Gli emiliani sono nel gruppo delle quarte con 20 punti e sono reduci dalla vittoria con Empoli. 

All’andata i Blacks vinsero 86-76 un match duro e molto equilibrato decisosi soltanto nel finale e in quell’occasione mancava Riccardo Pederzini, vincitore della serie B 2015/16 con la Pallacanestro 2.015 Forlì dove aveva come coach Garelli e come compagni di squadra Vico e Rombaldoni. 

L’ala è ora disponibile e pronta a trascinare i Bees verso un’ultima parte di stagione da protagonisti. Proprio Pederzini è uno degli uomini di un settore lunghi tra i più attrezzati del girone dove ci sono il pivot Gianluca Giorgi, miglior realizzatore dei suoi con 17.6 punti di media e autore di ben 44 punti in casa di Rieti, e l’ala Jacopo Preti, tiratore micidiale da tre punti che viaggia a 12 punti e 4.8 rimbalzi. 

Dall’arco sono molto precisi anche la guardia Mattia Magrini e il playmaker Michele Caverni, che si alterna in cabina di regia con Noah Giacchè, under classe 2001 di grande talento. Come ali ci sono il veterano Federico Ricci e Giulio Casagrande, ex di turno avendo vestito la canotta dei Raggisolaris nel 2018/19, impiegato spesso vicino al canestro nella prima parte di stagione a causa dei tanti infortuni occorsi al roster. 

Completano le rotazioni di coach Galetti l’ala Alessio Re, classe 2002, e la guardia Andrej Devic (2002). 

Quella di domenica sarà la quarta sfida tra le due società con i Raggisolaris che conducono 3-0. 

IL PREPARTITA - “Fondamentale sarà dimenticare in fretta le tre vittorie ottenute in sei giorni e concentrarci sin dal primo minuto sulla partita con Fiorenzuola – sottolinea coach Luigi Garelli – un match molto importante contro una formazione in corsa per il quarto posto. Sugli emiliani abbiamo un vantaggio di sei punti e dovremo cercare di aumentarlo ma bisognerà stare attenti e  concentrati, perché questo girone ha dimostrato che basta un passo falso o una giornata negativa per essere risucchiati nel gruppo delle inseguitrici. Fiorenzuola sta attraversando un ottimo momento e lo testimoniano la sconfitta in casa di Rieti dopo un supplementare dove ha giocato con soli sei uomini e la classifica, visto che è nel gruppo delle quarte grazie agli ottimi risultati delle ultime settimane. È una squadra profonda che ha giocatori molto forti in ogni reparto, potendo contare su esterni bravi ad attaccare il canestro e su lunghi che sanno anche tirare da fuori. Coach Galetti ha un roster con ben nove uomini nelle rotazioni, con Re che è cresciuto molto negli ultimi mesi, guadagnandosi meritatamente minuti. Per impatto fisico è fondamentale in un reparto che ha già elementi come Preti e Giorgi, autore di 44 punti con 50 di valutazione in casa di Rieti. Nel reparto esterni Magrini e Caverni sono pericolosi da tre e poi ci sono Pederzini e Casagrande che sanno giocare in più ruoli, senza dimenticare il giovane play Giacchè e Ricci che può essere impiegato da ala piccola o da ala grande.  

La pallacanestro di Fiorenzuola è simile alla nostra e dunque sarà necessario interpretare molto bene ogni situazione di gioco per farci sempre trovare pronti. Tatticamente ha molti giocatori duttili che possono giocare in più ruoli e che possono essere pericolosi dall’arco, ma anche sotto canestro ha davvero tanta qualità. I molteplici quintetti a disposizione rendono gli emiliani una squadra imprevedibile e con tante armi tattiche da sfruttare. Fiorenzuola è una squadra che deve essere controllata per tutta la gara, perché se riesce a fare dei break e a galvanizzarsi è poi difficile da riprendere. L’atteggiamento sarà come sempre fondamentale così come la concentrazione”.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B: I Blacks ospitano i Fiorenzuola Bees, in corsa per il quarto posto

RavennaToday è in caricamento