Sport Faenza

Faenza calcio: continua la valorizzazione dei giovani con tante conferme del vivaio

La squadra manfreda si prepara alla nuova stagione puntando sui talenti del settore giovanile

La linea guida del Faenza calcio, nella continuità rispetto alla scorsa stagione, è sempre la valorizzazione dei giovani. La conferma di sei giovani giocatori del vivaio ne è la prova. Si tratta dei fratelli Giacomo e Pietro Lanzoni, ambedue attaccanti, dei difensori Matteo Venturelli e Nicola Albonetti, del centrocampista Federico Bertoni, tutti cresciuti nel vivaio manfredo e già vincitori un paio di stagioni fa del titolo regionale Juniores. A loro si aggiunge Nicholas Ragazzini, rivelazione della prima delle due stagioni condizionate dalla pandemia.

Centrocampista di qualità e tecnica, Giacomo Lanzoni è atteso a un ulteriore passo avanti. “Non vedo l’ora di iniziare – dice Giacomo Lanzoni – La conferma del gruppo con mister Moregola è sicuramente un vantaggio. L’obiettivo è di fare un torneo con ambizioni pur con una squadra giovane, per riportare il Faenza in alto. Il mio traguardo personale è di riprendere da dove la sosta ci ha fermato con una buona confidenza con la rete avversaria”.

Con lui in prima squadra c’è il fratello Pietro, più giovane di un anno. “Sono contento di continuare con questo gruppo unito che può proseguire sulla strada interrotta per forza maggiore. Poter partire da una base solida ci darà la possibilità di migliorare ancora con una marcia in più” afferma Pietro Lanzoni, di un mese più giovane rispetto a Nicola Albonetti che compirà 20 anni il prossimo 26 agosto. Albonetti da ala è stato impiegato con successo come sterno difensivo. “Con il dovuto rispetto degli avversari, possiamo esser fiduciosi di poter proseguire il nostro cammino partendo da dove ci siamo dovuti fermare”.

Grande amico di Albonetti è l’altro esterno difensivo Nicholas Ragazzini. Nato il 7 marzo 2002, è stato promosso due stagioni fa direttamente dalla formazione “Allievi” alla Prima Squadra, dimostrando grande sicurezza e temperamento. “Con un team confermato confermato al 90 per cento, potremo continuare il lavoro della scorsa stagione. Personalmente non vedo l’ora di ripartire dopo che un anno fa un infortunio mi impedì di giocare nelle prime tre vittoriose gare prima dello stop”.

A centrocampo mister Alessandro Moregola ha gestito con sagacia l’utilizzo e la crescita di un atleta di grandi potenzialità come Federico Bertoni. “La squadra è molto simile a quella equilibrata degli ultimi due sfortunati campionati interrotti dal Covid. Credo che il nostro obiettivo non possa esser che la giusta ambizione di puntare in alto. Spero di giocare il maggior numero di partite possibile, dando il massimo per questa maglia”.

Centrale di difesa e terzino, Matteo Venturelli, si distingue per la sua duttilità di ruolo.“Sono rimasto molto volentieri con amici e un mister che stimo. Partiamo con un vantaggio perchè ci conosciamo già e quindi potremo evitare qualche titubanza iniziale. Il finale in crescendo mi fa ben sperare. Personalmente continuerò ad allenarmi al massimo per crescere e dare il mio contributo”.

Il direttore sportivo manfredo Nicola Cavina sottolinea con orgoglio che: “Questi giovani giocano tutti con la nostra maglia fin quasi dalla scuola calcio, e questo è motivo di grande soddisfazione. I due fratelli Lanzoni, Bertoni e Venturelli sono giocatori di categoria a tutti gli effetti. Puntiamo ancora sulla crescita di tutti questi ragazzi, che speriamo possa proseguire senza l’ostacolo della sospensione e interruzione dei campionati come è stato per le ultime due stagioni”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Faenza calcio: continua la valorizzazione dei giovani con tante conferme del vivaio

RavennaToday è in caricamento