rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Sport Faenza

Il derby tra Faenza e Alfonsine finisce a reti inviolate

Un derby interessante che vede in tribuna persone come Stefano Tosi, Luigi Candeloro e Andrea Bianchedi

Un bel match e una dura battaglia (senza esclusione di colpi), occasioni da rete, belle giocate, ma alla fine zero reti. Forse il risultato più giusto. Un derby interessante che vede in tribuna persone come Stefano Tosi, Luigi Candeloro e Andrea Bianchedi (rispettivamente ex attaccante, ex allenatore ed ex DS dell’Alfonsine in Serie D).

La cronaca. Si teme sin dal mattino di non poter giocare, ma il meteo alla fine è clemente, e gocce di pioggia non se ne sono più viste sin da un’ora prima della gara. Importante match dove l’Alfonsine rivede due giocatori che sono rimasti nel cuore dei suoi tifosi: Fontana (per anni suo vice-capitano ) e Fantinelli, da segnalare anche l’ex Grazhdani. Mattia Gori perde l’importantissimo difensore Mingozzi per problemi fisici, mentre recupera Filippi (a Faenza la scorsa stagione). Subito Alfonsine nei primi minuti: Riccardo Innocenti fa salire la squadra, la mette in mezzo, Magri colpisce di testa ma proprio addosso a Bentivoglio. Al 9’ ancora gli ospiti, con Filippi che ci prova da fuori: tutto facile per Bentivoglio. Un minuto dopo tocca a Magri tentare la fortuna, ma non centra in bersaglio. Al 17’ Francesco Lanzoni dalla destra mette in mezzo per Grazhdani, che non riesce a colpire bene e palla in angolo. Due minuti dopo ancora pericolo in area ospite, con Grazhdani che serve dalla destra Giacomo Lanzoni, che respinge la palla in malo modo davanti alla porta, e palla ancora fuori. 27’, palla a Grazhdani dalla trequarti, colpo di testa ma palla troppo alta. Al 45’ tentativo pericoloso di Fontana da fuori, Calderoni c’è, ma la palla è alta. Un attimo dopo angolo per l’Alfonsine, Federico Innocenti per il fratello Riccardo di testa, ma la palla è facile preda di Bentivoglio. Termina così la prima frazione. Al 47’ ancora pericolo per l’Alfonsine (oggi in maglia granata) con Albonetti che spara a rete e manca non di molto la porta. Al 49’ occasione per Ricci Maccarini, che recupera la palla vagante in area e prova il sinistro in qualche modo, ma non è il suo piede e il tentativo viene bloccato da Bentivoglio. Un minuto dopo Riccardo Innocenti in area, spalle alla porta, palla per Lombardi alla sua destra, ma il suo tiro è alto. 57’, punizione di Federico Innocenti dalla trequarti, colpisce di testa Tani, e palla che sfiora l’angolino basso della porta. 63’, Filippi in possesso di palla, punta l’avversario, e di sinistro non trova la porta. Un minuto dopo palla recuperata da Di Domenico, che non ha paura di tentare da 20 metri, ma sbaglia mira. 68’, ancora Riccardo Innocenti di testa in area, ma ancora palla fuori. 70’, palla a Grazhdani in area, tira, palla smorzata dalla difesa, e blocca a terra Calderoni. 75’, Fontana lungo per Grazhdani in area, colpo di testa, ma palla fuori misura che viene agguantata da Calderoni. Scontro di testa tra Bentini e Savioni, entrambi hanno una ferita alla testa, ma il numero 6 ha un taglio considerevole e con metà viso insanguinato deve abbandonare il campo. 86’, punizione di Federico Innocenti diretta in porta, ma Bentivoglio è in buona posizione e respinge. Ancora Federico Innocenti all’87’, cross dalla trequarti a centro area, si tuffa di testa Di Domenico ma la palla non entra. All’89’ Tani in area ha l’occasione di sbloccare il risultato, ma davanti a Bentivoglio il suo sinistro è alto. 92’, altro colpo di testa di Grazhdani, e Calderoni è costretto a superarsi per respingere in angolo, decidendo di fatto la partita, che termina dopo i 5 minuti di recupero concessi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il derby tra Faenza e Alfonsine finisce a reti inviolate

RavennaToday è in caricamento