menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'OraSì lotta e sbanca anche San Severo. Ravenna torna a guardare tutti dall'alto

La squadra di coach Massimo Cancellieri sale a 14 punti, con Verona e Mantova

L’OraSì Ravenna vince a San Severo una partita combattutissima, dove ha dovuto inseguire anche di 16 punti. Una gara dai due volti, con i primi due quarti in cui San Severo ha segnato 47 punti, il terzo in cui Ravenna ha chiuso le maglie in difesa e un ultimo quarto punto a punto, deciso da Thomas sulla sirena. Finisce 77-79 e la squadra di coach Massimo Cancellieri sale a 14 punti, con Verona e Mantova. "All’inizio abbiamo avuto pochissimo ritmo in attacco, loro in contropiede sono stati micidiali e chirurgici - afferma il coach -. Dal secondo quarto in poi abbiamo fatto un passo in avanti in attacco e mischiato le carte in difesa e siamo riusciti a rientrare. Il terzo quarto è stato ottimo, come ci era successo già mercoledì sera e da lì è stata una partita punto a punto e per come è finita anche un po’ di fortuna ci ha baciato. Siamo contenti per questa vittoria contro una squadra buona e in salute. Mi voglio anche complimentare con il pubblico di San Severo, molto caldo e molto corretto, che ha fatto da cornice a questa partita tiratissima".

L’OraSì parte con Potts, Thomas, Chiumenti, Marino, Venuto. Il primo quarto inizia con due punti di Thomas, poi Chiumenti commette due falli in meno di tre minuti, San Severo tira con il 57% da tre e allunga (13-4 poi 26-10). Il primo parziale si chiude 28-15, con Demps autore di 10 punti. Nel secondo quarto con San Severo avanti 34-19, l’OraSì mette un parziale di 5-16, aperto e chiuso da una tripla di Sergio (39-35). Il finale di tempo è piuttosto incandescente, Treier da tre mette un solo possesso tra le due squadre (42-39) poi Demps colpisce dall’arco (45-39). Si va all’intervallo sul 47-39.

Al rientro dagli spogliatoi l’OraSì morde e pareggia una prima volta a quota 47 con Marino, poi una seconda dall’arco con Venuto (50-50), prima che Sergio firmi il primo vantaggio Ravenna della partita, 50-53 dopo 26 minuti. Lo stesso numero 20 commette però il quarto fallo che costringe coach Cancellieri al cambio. Saccaggi in tap in mette la nuova partità (54-54) poi i liberi di Chiumenti ridanno due punti di vantaggio all’OraSì. Un intensissimo terzo quarto si chiude sul 56-58, con soli 9 punti concessi a San Severo.

Il quarto quarto si apre con una pregevole giocata sull’asse Marino-Treier (56-60), poi nuova parità a quota 62 e controsorpasso San Severo con Saccaggi (65-62). Thomas, marcatissimo, mette il 67-64 e nell’azione successiva stoppa Kennedy poi Potts mette le sue prime due triple nel momento più importante: prima per il 67-67 e poi per il 69-70. Ultimi due minuti da batticuore, segnano Thomas e Demps (71-72), poi ancora Thomas (71-74). San Severo recupera palla e segna il -1.

Timeout Ravenna. A 29 secondi dalla fine Thomas mette i liberi del nuovo +3 (73-76), timeout Cagnazzo. Saccaggi fa 1/2 ai liberi, dall’altra parte lo imita Venuto (74-77) e nuovo timeout Allianz. A 9 secondi dalla fine Maspero mette la bomba del 77-77 e timeout coach Cancellieri. Nell’ultima azione Ravenna non segna per due volte, Thomas prende due rimbalzi e sul secondo mette il canestro della vittoria allo scadere. Finisce 77-79.

Tabellino

Cestistica San Severo: Saccaggi 14, Mortellaro 4, Kennedy 4, Angelucci NE, Conti 2, Demps 27, Antelli 4, Di Donato 7, Maspero 12, Spanghero 3, Fatone NE. All.: Cagnazzo. Assistenti: Panizza, Piersante.
OraSì Basket Ravena: Farina NE, Potts 8, Jurkatamm 1, Thomas 23, Chiumenti 4, Marino 8, Zanetti NE, Treier 18, Venuto 4, Seck, Sergio 13, Bravi NE. All.: Cancellieri. Assistenti: Bulleri, Taccetti.
Arbitri: Gianfranco Ciaglia di Caserta, Michele Capurro di Reggio Calabria, Sebastiano Tarascio di Priolo Gargallo (SR).
Parziali: 28-15, 19-24, 9-19, 21-21
San Severo: da due 14/33, da tre 11/28, rimbalzi 45
Ravenna: da due 21/37, da tre 9/30, rimbalzi 32

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento