Venerdì, 25 Giugno 2021
Sport

Il Ravenna perde col Legnago e mette un piede e mezzo in serie D

Per salvarsi, i giallorossi sabato prossimo dovranno vincere con almeno due gol di scarto in casa dei veneti

Il Ravenna viene sconfitto 0-1 dal Legnago nel match d'andata del playout. A decidere la gara un calcio di rigore trasformato nella ripresa da Buric. Nel complesso non una bella partita del Ravenna, spesso in difficoltà e incapace di creare pericoli a Pizzignacco, eccetto una clamorosa chance non concretizzata al minuto 35 da Martignago. Per salvarsi, i giallorossi sabato prossimo dovranno vincere con almeno due gol di scarto in casa del Legnago, praticamente un'impresa per la squadra vista nel primo dei due match decisivi. 

La partita

Al 3' Benedetti sbaglia uno stop in area, Morselli calcia in porta da posizione defilata ma incrocia troppo il destro. Tre minuti dopo Ferretti vede Pizzignacco un po' fuori dai pali, quindi prova a soprenderlo con un pallonetto senza tuttavia successo. Apprezzabile giocata di Rolfini, che si fionda in area e prova il cross rasoterra, ben letto però da Perri. Ravenna che soffre, senza riuscire a creare azioni pericolose e facendosi schiacciare dagli ospiti nella propria metà campo. Al 29' Rocchi ci prova di controbalzo dopo un pallone messo fuori dalla difesa veneta, trovando però la deviazione in calcio d'angolo. Grandissima occasione sciupata dai giallorossi al 35': dopo un tiro di Sereni respinto da Pizzignacco, Martignago di testa a colpo sicuro manda incredibilmente fuori, con Rocchi che non riesce nella deviazione vincente seppur appostato sul secondo palo. A 3' dall'intervallo Papa calcia al volo su cross direttamente da corner, mandando però alle stelle. Si va sul riposo sullo 0-0. 

Si riparte a ritmi bassi, nulla di degno di nota fino al 69', quando il direttore di gara fischia un calcio di rigore per il Legnago. A essere steso in area è Giacobbe, dal dischetto si presenta Buric che incrocia il destro spiazzando Tomei. Sereni viene pescato in area da Ferretti, il suo colpo di testa termina non di molto fuori alla sinistra di Pizzignacco. Al primo dei 5 minuti di recupero Marozzi esplode il sinistro dalla distanza, ma l'estremo difensore ospite si oppone coi pugni. Anche Sereni prova la conclusione al 94' ma in area viene ribattuta da un difensore.

RAVENNA (4-3-3): Tomei; Vanacore (85' Esposito), Boccaccini, Codromaz, Perri (71' Shiba); Rocchi (59' Fiorani), Papa, Benedetti (85' Emnes); Ferretti, Sereni, Martignago (72' Marozzi). A disp. Raspa, Albertoni, Mancini, Caidi, Jidayi, Alari. All. Colucci.

LEGNAGO (4-3-1-2): Pizzignacco; Zanoli, Bondioli, Perna, Ricciardi; Morselli (57' Lazarevic), Yabre, Bulevardi (84' Antonelli); Giacobbe (84' Lovisa); Rolfini (63' Chakir), Grandolfo (63' Buric). A disp. Corvi, Mazzali, Ruggero, Pellizzari, Sgarbi, Zanetti, Ranelli. All. Colella.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Ravenna perde col Legnago e mette un piede e mezzo in serie D

RavennaToday è in caricamento