Venerdì, 25 Giugno 2021
Sport

Rekico ai limiti della perfezione: contro Bernareggio si va a Gara 4

Ora l’obiettivo è vincere gara 4 in programma domenica alle 18 ancora al PalaCattani per poi giocarsi la semifinale mercoledì alle 19 a Bernareggio in gara 5

Grandissima prova di forza della Rekico che gioca una partita ai limiti della perfezione (soprattutto nel primo tempo) superando Bernareggio 79-66 e portandosi così 1-2 nella serie. Ora l’obiettivo è vincere gara 4 in programma domenica alle 18 ancora al PalaCattani per poi giocarsi la semifinale mercoledì alle 19 a Bernareggio in gara 5. Oltre alla vittoria, ottime notizie sono arrivate dall’infermeria con Rubbini che ha smaltito la distorsione alla caviglia come dimostrano i 26’20’’ giocati e Calabrese che è ritornato in campo dopo l’infortunio che lo aveva tenuto fuori dallo scorso 2 maggio a San Miniato.

La Rekico entra in campo con lo spirito giusto e si porta subito sull’8-0, ma Bernareggio risponde e raggiunge l’8-8. Una reazione che aumenta gli stimoli nei faentini diventati da quel momento ancora più determinati. L’attacco produce molti punti soprattutto da tre e la difesa è perfetta, imbrigliando il gioco in transizione di Bernareggio, uno dei suoi punti di forza. Anumba schiaccia per il 25-14 poi inizia il festival del tiro da tre punti (saranno ben 10 le triple messe a segno nel primo tempo due delle quali di Ly-Lee), ma a regalare il massimo vantaggio è Filippini che confeziona il 44-27. All’intervallo si arriva con Faenza avanti 51-35 con Testa che è il gran mattatore avendo segnando ben 5 triple e 16 punti.

Nel secondo tempo la Vaporart prova a cambiare gli equilibri e ritorna fino al 44-58, ma la Rekico è troppo concentrata e in poche azioni ritorna ad avere un ampio vantaggio toccando anche il +21 (67-46) a fine terzo quarto grazie a quattro tiri liberi di Petrucci. L’inerzia è ormai tutta nelle mani dei faentini, bravi anche a disinnescare Laudoni lasciandolo a soli 3 punti tutti realizzati dalla lunetta, e nell’ultimo quarto possono gestire il vantaggio dopo aver respinto l’ultimo tentativo di rimonta della Vaporart che ad inizio periodo si riporta sotto di 14 punti. E ora testa a gara 4.

“Ad ogni partita stiamo facendo sempre meglio in difesa – sottolinea coach Serra - e questo deve essere una sicurezza per noi, perché la fase difensiva sarà la chiave anche in gara 4. Dovremo infatti giocare una partita maiuscola in difesa, ancora più di quella di venerdì, migliorare nelle palle perse, a rimbalzo e limitarli nella transizione.  Non avevo dubbi che avremmo risposto bene dal lato mentale in gara 3, perché non è da tutti recuperare 17 punti in casa di Bernareggio come abbiamo fatto in gara 2. I ragazzi hanno gran carattere e credo che la nostra gara 3 sia iniziata all’intervallo della seconda sfida, perché avevamo davvero tanta voglia di riscattarci. Sono contento che Calabrese abbia recuperato dal problema alla caviglia e che possa avere una chance domenica, perché si merita di dare il proprio contributo in una gara così importante come se lo meritano tutti dopo la stagione che abbiamo disputato”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rekico ai limiti della perfezione: contro Bernareggio si va a Gara 4

RavennaToday è in caricamento