rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca Faenza

Prendono un circolo in affitto e non resistono a rubarci dentro: denunciati tre giovani

La stranezza era non erano stati notati, dai carabinieri giunti sul posto per i rilievi, segni di effrazioni e le porte risultavano regolarmente chiuse

I carabinieri di Faenza hanno scoperto e denunciato gli autori di un furto aggravato ai danni di un circolo privato di Faenza. A fine dicembre il presidente di un circolo privato della zona di Borgo d’Urbecco, si era presentato in caserma dei carabinieri per denunciare un furto di due consolle da dj, del valore di 1.700 euro circa, avvenuto all’interno del locale. La stranezza era che fino alla sera prima le consolle erano al loro posto, e la mattina successiva erano sparite,  ma non erano stati notati, dai carabinieri giunti sul posto per i rilievi, segni di effrazioni e le porte risultavano regolarmente chiuse.

Le indagini sono partite dalla visione delle immagini di videosorveglianza istallate all’interno del circolo, dalle quali i militari sono riusciti a capire come era avvenuto il furto. La sera precedente il circolo era stato affittato per una festa a due giovani, un 22 enne residente a Castelbolognese ed un 21 rumeno residente a Ravenna. Prima che la festa terminasse, era giunto sul posto un loro conoscente, un giovane di origine marocchina, che assieme agli altri due ha iniziato a smontare le decorazioni e spegnere le luci. All’interno del circolo per chiudere il locale erano presenti altri due soci responsabili. Quindi i tre giovani durante le fasi di smontaggio e chiusura hanno distratto i due presenti presenti. Mentre i due soci erano girati di spalle, il giovane marocchino è riuscito ad infilare dentro la scatola le due consolle portandole fuori dal locale, senza che nessuno si accorgesse dell’ammanco. Grazie alle immagini di videosorveglianza a conclusione parziale delle indagini i militari dell’arma sono riusciti a rintracciare due autori, il 22 enne residente a Castelbolognese ed il 21 rumeno, denunciandoli per “furto aggravato”. Era rimasto ancora ignoto il terzo complice che aveva fornito delle false generalità anche agli altri due  “compagni”. Con l’ausilio delle immagini delle telecamere interne del circolo, i carabinieri, sono riusciti a ricavare il volto del terzo soggetto e  attraverso il confronto con le foto segnaletiche sono riusciti ad identificare  il terzo autore, un 20enne marocchino residente a Ravenna con precedenti. Chiuso il cerchio delle indagini, anche per lui e’ scattata la denuncia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prendono un circolo in affitto e non resistono a rubarci dentro: denunciati tre giovani

RavennaToday è in caricamento