rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Cronaca Faenza

Scoperti due sospetti "sciacalli" in trasferta nelle zone alluvionate

I due hanno alle spalle numerosi precedenti per reati contro il patrimonio, in particolare furto, ricettazione e truffa

Continua l'odioso fenomeno degli "sciacalli" che si approfittano dell'emergenza alluvione. Questa volta "in trasferta". Mercoledì sera il questore di Forlì Lucio Aprile ha firmato due fogli di via dal comune nei confronti di altrettanti faentini, intercettati da una delle tante pattuglie della Polizia di Stato che stanno capillarmente controllando le zone colpite dall’alluvione.

Gli agenti hanno notato a metà pomeriggio un furgone che procedeva lentamente nell’area di viale Bologna ed effettuava brevi soste nei pressi di case ed esercizi commerciali, intuendo che potesse trattarsi di una manovra volta a individuare edifici accessibili e non presidiati. Una volta fermato il furgone, a bordo è stata riscontrata la presenza di un uomo e una donna, di origine bosniaca ed entrambi 56enni, insieme a un minorenne, tutti residenti nel faentino.

I due hanno alle spalle numerosi precedenti per reati contro il patrimonio, in particolare furto, ricettazione e truffa. I tre sono stati portati in Questura e, dopo la loro identificazione, nei confronti dei due adulti è stato firmato il provvedimento di foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel Comune di Forlì per tre anni.

I servizi di prevenzione per il contrasto ai reati predatori proseguiranno anche nei prossimi giorni. A tutti i cittadini la Questura raccomanda di segnalare al numero unico di emergenza 112 ogni persona o situazione sospetta, per consentirne la verifica e scongiurare tentativi di furto ai danni delle tante persone già in grave difficoltà per le conseguenze degli eventi alluvionali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperti due sospetti "sciacalli" in trasferta nelle zone alluvionate

RavennaToday è in caricamento