rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Economia Castel Bolognese

La Cna all'assessore regionale Costi: "Impresa e lavoro al centro della politica industriale"

"In estrema sintesi chiederemo all’assessore regionale di attivarsi per una politica industriale che metta al centro l’impresa e il lavoro”, afferma Zauli

Giovedì, alle ore 18, nela sala ristorante Ri.Rò di Castel Bolognese in via Martiri di Felisio, 53/c si terrà l’incontro organizzato dalla Cna di Castel Bolognese con Palma Costi, assessore regionale alle Attività Produttive. L’incontro sarà preceduto dalla visita ad alcune aziende e vuole mettere al centro del confronto il tema del ruolo della Regione a sostegno dello sviluppo delle imprese.

“E’ una iniziativa importante - sottolinea il presidente della Cna di Castel Bolognese, Mario Zauli - e ricade nell’ambito delle attività che ricordano i 70 anni di attività della Cna. Prima dell’incontro visiteremo alcune aziende insediate in questa area industriale che, a pochi anni dalla sua realizzazione, ha consentito l’ampliamento delle aziende esistenti e l’insediamento di nuove, che in questa area hanno trovato una opportunità di sviluppo per la propria attività. Si tratta, tuttavia, di  un’area ancora divisa in due parti che è necessario collegare al più presto per rendere pienamente fruibile questa zona così importante per lo sviluppo produttivo di Castel Bolognese e della intera vallata del Senio”.

“La prima richiesta che rivolgiamo al sindaco – prosegue Zauli - è il completamento del collegamento delle due aree artigianali, permettendo alla strada di proseguire, fino all’incrocio con la via Borrello nell’acceso già realizzato da tempo. Un intervento necessario per migliorare e rendere più sicuro sia l’ingresso e l’uscita dei tanti lavoratori occupati nella aziende, sia per migliorare l’accesso e la viabilità dei mezzi pesanti. Si andrebbe così a completare la viabilità, utilizzando al meglio il lavoro fatto con la realizzazione dei sottopassi ferroviari che hanno reso fluido il collegamento monte valle”.

“Fra gli obiettivi di questo incontro – continua ancora Zauli - vi è anche quello di sollecitare e mantenere viva l’attenzione per la realizzazione del Casello sull’A14. Si tratta, anche in questo caso, di una opera necessaria per qualificare l’insediamento produttivo del nostro comune e per agevolare lo sviluppo imprenditoriale di tutta la Vallata del Senio. Chiediamo, pertanto, ai Comuni di Castel Bolognese e Solarolo, all’Unione della Romagna faentina e alla Regione Emilia-Romagna di impegnarsi per la sua realizzazione nei tempi più brevi possibili. Potremmo così agganciare in modo più certo quella ripresa che oggi viene indicata, in particolare, per le imprese che operano sui mercati internazionali”.

“Un altro fattore importantissimo – aggiunge Zauli - che appesantisce l’attività delle imprese e sul quale ci confronteremo con l’assessore Costi, è il carico di tasse e di burocrazia che il nostro Paese, la Regione e i Comuni hanno determinato nel tempo, e sul quale chiediamo di intervenire: abbiamo bisogno di rendere semplice il lavoro per chi fa attività di impresa, di non appesantire con norme che si sovrappongono le une alle altre. Ci occorre sostegno per internazionalizzazione e ricerca e, in questo, sollecitiamo anche il mondo del credito che, da altre parti, è più attivo nel sostenere l’attività delle imprese, collaborando con queste ultime e non limitandosi alla prevalente richiesta di garanzie. Alla Regione chiediamo, poi, di farsi protagonista di una politica industriale che favorisca e sostenga le piccole e medie imprese, ossatura e tessuto dinamico del nostro Paese. E a una politica di sostegno alle imprese deve accompagnarsi una politica di semplificazione, di snellimento e di forte riduzione della pressione fiscale".

"Non mancherà un riferimento al tema delle nuove aree vaste che supereranno le vecchie Province - conclude -. si svilupperanno anche nuove strategie territoriali che devono incrociare al meglio le esigenze delle imprese e dei cittadini, temi sui quali la Cna è impegnata per dare valore ai sistemi territoriali. In questo processo di riordino, assumerà un ruolo sempre più importante l’Unione dei Comuni  per mettere sempre più in valore l’organizzazione efficiente dei servizi che, inevitabilmente, dovrà vedere un nuovo protagonismo dei territori. In estrema sintesi chiederemo all’assessore regionale di attivarsi per una politica industriale che metta al centro  l’impresa e il lavoro”.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Cna all'assessore regionale Costi: "Impresa e lavoro al centro della politica industriale"

RavennaToday è in caricamento