Economia

Impresa ravennate realizzerà la nuova casa di riposo di Bormio

L’importo complessivo dei lavori, comprensivo degli oneri per la sicurezza, è di 10.640.240,73 euro

La società ravennate Ar.Co. Lavori si è aggiudicata un nuovo incarico di grande prestigio a livello nazionale: i lavori di realizzazione della nuova Rsa di Bormio, in Valtellina, rinomata località montana in provincia di Sondrio (che ospiterà alcune gare delle Olimpiadi invernali 2026). La nuova casa di riposo verrà realizzata nella zona di Bormio Terme. L’importo complessivo dei lavori, comprensivo degli oneri per la sicurezza, è di 10.640.240,73 euro; i lavori prenderanno il via ai primi del 2020 e dovrebbero durare circa un anno.

A monte dell’aggiudicazione sta un lungo percorso: dal progetto del 2013 di Pinearq dell’architetto Albert de Pineda Álvarez (con Melai-F&M-Studio Forte-Ioli-G&T-Bruni-Studio Abaco) alla conferma dei finanziamenti della primavera 2018 da parte della Regione Lombardia, all’indizione della gara d’appalto fino alla ricezione delle offerte nell’autunno dello stesso anno 2018. Nella prima parte del 2019 le offerte sono state valutate da una apposita commissione di professionisti che ha infine portato alla determina di aggiudicazione dell’appalto ad Ar.Co. Lavori.

"Si tratta di un’opera estremamente importante per il Comune, per gli anziani del territorio e comunque per la comunità tutta – sottolinea Emiliano Battistini, direttore di Ar.Co. Lavori -. Per noi è una sfida significativa: dal punto di vista architettonico, ce la metteremo tutta per dare vita ad un manufatto che possa rimanere come una cosa bella, anche luce della vetrina mondiale e delle migliaia di presenze che Bormio registrerà in occasione delle Olimpiadi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impresa ravennate realizzerà la nuova casa di riposo di Bormio

RavennaToday è in caricamento