rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Economia Bagnacavallo

La consigliera regionale Pd Mirella Dalfiume in visita alla Deco di Bagnacavallo

Dopo l'alluvione in pochi giorni la Deco è riuscita a ripartire, ma è servito un impegno notevole

Proseguono le visite della consigliera Pd alla Regione Emilia-Romagna Mirella Dalfiume nelle imprese della Bassa Romagna. Lunedì è stata la volta di una delle più importanti realtà industriali del territorio, la cooperativa Deco di Bagnacavallo. Ad accogliere l’esponente Pd il presidente Antonio Campri e l’amministratore delegato Stanislao Fabbrino.

"Abbiamo discusso soprattutto di come sono state affrontate le conseguenze dell’alluvione, a cominciare dalle procedure per i rimborsi dall’assicurazione a fronte di 3 milioni di danni accertati negli stabilimenti colpiti, ma anche dagli interventi negli stabilimenti per togliere il fango. In pochi giorni la Deco è riuscita a ripartire, ma è servito un impegno notevole, basti pensare che per togliere l’acqua sono stati necessari 68 autospurghi, e comunque alcuni effetti negativi, come i guasti alle parti elettriche degli impianti dovuti alla polvere, si sono protratti nel tempo".

La storia dell’azienda arriva dal lontano 1951 e a seguito di una crescita costante e di una serie di acquisizioni a partire dal 1995, oggi conta diversi stabilimenti: Cofar&Pineta Ravenna, Vera Romagna Forlì, Scala Frosinone, Italiana Biscotti Ferrara, Packaging Imolese Bologna. Prodotti di largo consumo per l’alimentazione domestica, la detergenza per la casa e la cosmesi, con marchi propri o per conto delle private label della grande distribuzione, escono quotidianamente dai diversi stabilimenti per finire nel nostro carrello della spesa. Nello stabilimento di Bagnacavallo, interamente dedicato alla produzione di prodotti per la detergenza, sono impiegate 60 persone per le funzioni manageriali, ricerca e sviluppo, controllo qualità, marketing per tutto il gruppo e un centinaio nei turni per la produzione a ciclo continuo.

Durante la visita allo stabilimento il presidente Campri ha illustrato le fasi di lavorazione dei detergenti, a cominciare dalle attività di ricerca e controllo di qualità dei prodotti, che vengono effettuate in un laboratorio dedicato. "La Deco si dimostra una delle realtà produttive più importanti della Bassa Romagna e non solo per la fase positiva e il piano di ulteriore sviluppo, ma anche per le scelte concrete sul versante della sostenibilità sociale: a fronte di un’annata molto positiva, ha distribuito 750.000 euro a soci e dipendenti, e ha ottenuto, anche se non dovuta, la certificazione di genere".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La consigliera regionale Pd Mirella Dalfiume in visita alla Deco di Bagnacavallo

RavennaToday è in caricamento