Cercasi imprenditori per aprire un chiosco a Lido di Dante

L’assessore lancia un appello ad associazioni di categoria e imprese interessate all’apertura della nuova attività commerciale e/o artigianale con possibilità di somministrazione di alimenti e bevande

A Lido di Dante è ancora disponibile un’area da destinare ad attività commerciale e/o artigianale, la quarta tra quelle previste sul lungomare della località dopo la riqualificazione commerciale avviata da qualche tempo con l’apertura di tre chioschi, in legno massello, destinati alla vendita di dolciumi, frutta e verdura e di produzione e vendita di piadina romagnola.

L’assessore allo sviluppo economico Massimo Cameliani lancia perciò un appello ad associazioni di categoria e imprese interessate all’apertura della nuova attività commerciale e/o artigianale con possibilità di somministrazione di alimenti e bevande, chiedendo di proporre idee e progetti, magari originali e innovativi, da insediare nell’area rimasta vuota e disponibile. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“E’ importante – spiega l’assessore – che la nuova attività sia attraente e in grado di soddisfare le esigenze di riqualificazione e rivitalizzazione di Lido di Dante, ottimizzando l’offerta commerciale di una località bella dal punto di vista sia ambientale sia turistico”. Le idee progettuali che perverranno saranno finalizzate alla scelta della tipologia dell’attività da insediare. Il chiosco che ospiterà l'attività dovrà essere realizzato in legno di pino marittimo per garantire uniformità con il contesto, mentre la piastra è già dotata dei sottoservizi inerenti gli allacciamenti del gas, dell'acqua e dello scarico acqua. La superficie utile complessiva del chiosco non dovrà superare i 32 metri quadri, mentre la superficie utilizzabile per eventuali arredi non dovrà essere superiore ai 43 per un totale di 75 metri quadri;  al titolare della nuova attività in chiosco verrà rilasciata una concessione della validità di 12 anni tramite bando pubblico di gara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, Bassa Romagna ancora martoriata dalla grandine: chicchi grandi come noci

  • Fatale incidente nella notte: muore in bici investito da un'auto

  • Si tuffa nella piscina dell'hotel, poco dopo lo ritrovano morto in acqua

  • Dalle parole si passa velocemente ai fatti: nel caos spunta una lama, accoltellato un ragazzo a Marina di Ravenna

  • Sassi dal cavalcavia, colpita un'auto con una famiglia a bordo: "Un grande spavento per i bimbi"

  • Trovato senza sensi in acqua, morto un anziano turista in spiaggia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento