Sconti in bolletta, doppio bonus idrico per le famiglie della Bassa Romagna

Dal primo luglio è infatti possibile presentare la richiesta per usufruire del bonus acqua nazionale che permetterà di avere una riduzione sulla relativa bolletta

È stata introdotta una nuova agevolazione sulle utenze domestiche per i residenti nei Comuni della Bassa Romagna. Dal primo luglio è infatti possibile presentare la richiesta per usufruire del bonus acqua nazionale che permetterà di avere una riduzione sulla relativa bolletta, così come introdotto dall’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente (Arera), con le stesse modalità con le quali è già possibile richiedere il bonus gas ed energia elettrica.

Il bonus è destinato a famiglie con disagio economico o a famiglie numerose, ovvero con quattro o più figli a carico. Può presentare la richiesta chi è residente in un Comune dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna ed è utente di un contratto di fornitura di acqua di tipo diretto (cioè direttamente titolare di una fornitura per il servizio di acqua ad uso domestico residente) o indiretto (cioè che utilizzi nell’abitazione di residenza una fornitura per il servizio acqua intestata ad un’utenza condominiale). Come per il bonus energia elettrica e gas, il richiedente deve avere un'attestazione Isee valida non superiore a 8.107,50 euro e, nel caso di famiglie numerose, un'attestazione Isee valida non superiore a 20mila euro. Il bonus acqua garantisce la fornitura gratuita di 18,25 metri cubi di acqua su base annua (pari a 50 litri/abitante/giorno) per ogni componente della famiglia anagrafica dell’utente. Tale quantità è stata individuata dal Decreto del presidente del Consiglio dei ministri del 13 ottobre 2016 come quella minima necessaria per assicurare il soddisfacimento dei bisogni fondamentali della persona. Il bonus garantirà, per esempio, a una famiglia di quattro persone di non dover pagare 73 metri cubi di acqua all’anno.

Assieme alla domanda per il bonus acqua nazionale sarà possibile presentare, nello stesso momento, anche una richiesta per ottenere il bonus acqua integrativo locale, riconosciuto da Atersir (Agenzia territoriale per l’Emilia-Romagna per i servizi idrici e i rifiuti), nel caso in cui in bolletta si paghi anche la quota di depurazione e/o fognatura. Nel caso in cui sia riconosciuto il bonus acqua nazionale, allora Atersir riconoscerà automaticamente un’ulteriore quota di sconto sulla bolletta a favore del beneficiario del bonus acqua nazionale. I moduli da compilare per fare domanda sono disponibili sul sito dell’Unione (www.labassaromagna.it) e presso gli sportelli sociali ed Urp dei Comuni della Bassa Romagna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciagura stradale nella domenica dell'Immacolata: l'auto si schianta fuori strada, muore a 22 anni

  • Dramma sulla Ravegnana: schianto fatale, muore una giovane madre

  • Sangue sulle strade, tremendo incidente sulla Ravegnana: muore una persona

  • Vita spezzata sulla Ravegnana, Elisa era in procinto di sposarsi: "Un angelo volato troppo presto"

  • "L'Ue vieta l'unico prodotto efficace contro la cimice asiatica. Sarà un disastro"

  • Precipita in un canalone con la mountan bike: attimi di terrore per un ravennate

Torna su
RavennaToday è in caricamento