menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trivelle, nessun miglioramento in vista: "Torniamo in piazza a manifestare"

La crisi del settore Oil&Gas, a seguito del Decreto “Blocca Trivelle” del Governo giallo-verde, ha visto peggiorare la situazione ravennate con chiusura di importanti presidi e relativa perdita di posti di lavoro

La crisi del settore Oil&Gas, a seguito del Decreto “Blocca Trivelle” del Governo giallo-verde, ha visto peggiorare la situazione ravennate con chiusura di importanti presidi e relativa perdita di posti di lavoro. "Il 16 marzo 2019 su iniziativa dell’Amministrazione Comunale, con il coinvolgimento di associazioni imprenditoriali e sindacati, praticamente per la prima volta dalla stessa parte, è stata convocata a Ravenna una grande manifestazione nazionale di tutto il comparto - spiega Chiara Francesconi, capogruppo del Partito repubblicano italiano in consiglio, depositando un'interrogazione al sindaco - Da allora a oggi in termini pratici la situazione è solo peggiorata. Occorre impedire che un provvedimento penalizzi non solo l’attuale estrazione, in favore dell’importazione di gas naturale, ma anche la ricerca legata a questa risorsa a basso impatto ambientale, che può rappresentare la transizione verso una economia più green".

La consigliera chiede al sindaco di "organizzare, possibilmente nella stessa data (16 marzo 2020), a Ravenna una analoga manifestazione che coinvolga, se possibile e nell’autonomia delle singole organizzazioni, gli stessi attori del marzo 2019".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento