menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lezioni di jazz con Enrico Rava e Francesco Martinelli

Tre appuntamenti destinati agli studenti delle scuole ravennati. Martinelli e Rava daranno vita a vere e proprie lezioni-concerto dedicate a Duke Ellington

Le attività didattiche di Pazzi di Jazz 2019 sono già in pieno svolgimento da febbraio, con i laboratori tenuti da Mauro Ottolini e Alien Dee in numerose scuole di Ravenna e il lavoro di arrangiamento curato da Tommaso Vittorini, al quale sono affidate anche le prove con le orchestre giovanili. Giunge ora il momento delle lezioni musicali affidate allo storico del jazz Francesco Martinelli assieme al celeberrimo trombettista Enrico Rava. Saranno tre gli appuntamenti, tutti con orario dalle 10 alle 13, destinati agli studenti delle scuole ravennati di ogni livello: il 21 e il 22 marzo al Teatro Alighieri (un doppio appuntamento per rendere possibile la partecipazione di un vasto uditorio di allievi delle scuole medie ed elementari) e il 16 aprile al Palazzo dei Congressi (per gli studenti dei licei, l’università e l’Accademia di Belle Arti).

Martinelli e Rava daranno vita a vere e proprie lezioni-concerto dedicate a Duke Ellington, le cui composizioni saranno al centro dell’attività musicale di Pazzi di Jazz 2019, in concomitanza con il 120° anniversario della sua nascita. La vita e l’opera di Ellington abbondano di materiali, coi quali Martinelli e Rava creeranno un coinvolgente percorso narrativo, con aneddoti, curiosità e preziosi temi musicali che saranno anche eseguiti dal vivo da Rava. Lezioni con colonna sonora live dunque, per avvicinare la platea dei giovanissimi ascoltatori al mondo della musica improvvisata in maniera seria e giocosa al contempo,

L’iniziativa didattica Pazzi di Jazz è organizzata da Jazz Network con il sostegno del Comune di Ravenna e il patrocinio dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna/MIUR.

Enrico Rava, nato a Trieste nel 1939, è indubbiamente il jazzista italiano più noto e apprezzato a livello internazionale. Da sempre impegnato nelle esperienze più diverse e stimolanti, è apparso sulla scena jazzistica a metà degli anni Sessanta, imponendosi rapidamente come uno dei più validi solisti del jazz europeo. La sua schiettezza umana e artistica lo pone al di fuori di ogni schema e ne fa un musicista rigoroso ma incurante delle convenzioni. La sua poetica immediatamente riconoscibile, la sua sonorità lirica e struggente, sempre sorretta da una stupefacente freschezza d’ispirazione, risaltano fortemente in tutte le sue avventure musicali.

Nato a Pisa nel 1954, Francesco Martinelli è impegnato fin dagli anni Settanta nella diffusione della cultura jazzistica in Italia come organizzatore di concerti, giornalista, saggista e traduttore, insegnante e conferenziere. Ha collaborato negli anni Settanta all’organizzazione delle memorabili Rassegne Internazionali del Jazz di Pisa. In seguito ha promosso nella sua città concerti e rassegne tra cui La Nuova Onda, l’Instabile’s Festival, An Insolent Noise.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento