rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Eventi Faenza

Ridotto del Teatro Masini di Faenza: Manifestazioni Inaugurali dal 20 ottobre

Dopo l’inaugurazione ufficiale del 5 ottobre, il Comune di Faenza, in collaborazione con Accademia Perduta/Romagna Teatri, ha definitivamente restituito alla città il Ridotto del Teatro Masini, in tutta la sua bellezza

Dopo l’inaugurazione ufficiale del 5 ottobre, il Comune di Faenza, in collaborazione con Accademia Perduta/Romagna Teatri, ha definitivamente restituito alla città il Ridotto del Teatro Masini, in tutta la sua bellezza, il suo prestigio, il suo splendore. Patrimoni di grandissimo valore che da oggi torneranno a vivere come luoghi di Cultura, a partire dal prossimo 20 ottobre, giorno in cui prenderanno il via le Manifestazioni Inaugurali che, fino al 17 novembre, ospiteranno eventi gratuiti di teatro, musica, video-arte, letteratura, danza, moda, incontri e visite guidate grazie ai quali i faentini avranno modo di “abitare” il salotto più bello della loro città.

Le Manifestazioni Inaugurali prenderanno il via dal pomeriggio di domenica 20 ottobre con un concerto a cura della Scuola di Musica Sarti alle ore 16 (protagonista anche di successivi concerti) e proseguiranno per tutta la giornata con la video-performance Sant’Elena ritrova e riduce in pezzi il Sacro Legno di Luigi Presicce (ore 21, evento curato dal Museo Carlo Zauli) e con il concerto di Giuseppe Albanese, uno dei più grandi ed importanti pianisti del nostro tempo (ore21,15).

Un’inaugurazione di grande stile e prestigio che, poi, porterà al Ridotto nomi di eccellenza quali: Silvio Orlando, Carlo Ossola e Maria Laura Rondanini con Orlando in Purgatorio, lettura del secondo cantico dantesco (21 ottobre ore 21); Andrea Scanzi nell’incontro-spettacolo Gaber se fosse Gaber, un viaggio nel mondo dell’indimenticato Giorgio Gaber che, attraverso approfondimenti e riflessioni, consentirà al pubblico di scoprire i momenti salienti di quel teatro-canzone che ha consacrato la fama dell’artista fino ad oggi (22, 23 e 24 ottobre ore 21). La compagnia Iris Danza presenterà in “prima nazionale” lo spettacolo Misaccordi (25 e 26 ottobre ore 21), cui farà seguito Marina Senesi con Se si può raccontare, uno spettacolo “lieve” sulla prevenzione del tumore al seno, con talk show e dibattito realizzati in collaborazione con Europa Donna, E.spazio23/Total Pink e Gomitolo Rosa (27 ottobre ore 16).

Daniela Piccari sarà poi protagonista di Edith, Edith, concerto in omaggio alla grande Piaf (27 ottobre ore 21), seguita da Masque Teatro nello spettacolo “ad altissima tensione” Nikola Tesla. Lecutres (28 e 29 ottobre ore 21). Maurizio Maggiani presenterà la sua Orazione Civile per Francesco Zannoni (30 ottobre ore 21), seguito da Giampiero Rigosi e Faxtet nel racconto in musica dedicato a Chet Baker Allucinèscion (31 ottobre ore 21). Cristiano Cavina presenterà il suo nuovissimo romanzo Inutile Tentare Imprigionare Sogni (2 novembre ore 21) per poi lasciare i riflettori a Ferruccio Filipazzi che proporrà in “prima nazionale” Genesi, nuova produzione di Accademia Perduta, vincitrice all’edizione 2013 del Festival I Teatri del Sacro di Lucca (3 novembre ore 21).

L’alpinista-scrittore Alessandro Gogna racconterà le sue straordinarie esperienze in una serata organizzata in collaborazione con U.O.E.I. di Faenza (7 novembre ore 18); sarà poi la volta di Carlo Lucarelli e Massimo Carlotto che presenteranno le loro ultime opere letterarie, rispettivamente Il sogno di volare (8 novembre ore 21) e Le vendicatrici (16 novembre ore 21). Domenica 17 novembre, infine, andrà in scena il Teatro Due Mondi con lo spettacolo Lavoravo all’OMSA (ore 21).

Un vero e proprio caleidoscopio artistico e culturale, cui faranno da contrappunto conferenze e visite guidate: Il Ridotto del Teatro Masini e il Neoclassico a Faenza, conferenza di Marcella Vitali di Italia Nostra (1 novembre ore 18); Vintage, memoria di moda e di cultura, convegno con Angelo Caroli, Stefania Bertoni e Antonella Trotolo (6 novembre ore 21) e una visita guidata a cura della Pro Loco di Faenza (9 novembre ore 15). Le visite guidate saranno poi prenotabili (compatibilmente con gli eventi) durante tutto il periodo delle Manifestazioni Inaugurali e saranno curate dai Direttori di Istituzioni Culturali Faentine: Claudia Casali (MIC – Museo Internazionale delle Ceramiche), Matteo Zauli (MCZ – Museo Carlo Zauli), Claudio Casadio (Pinacoteca Comunale); Alberto Grilli (Casa del Teatro), Donato D’Antonio (Scuola Comunale di Musica Sarti), Ruggero Sintoni (Teatro Masini).

Tutti gli spettacoli e gli appuntamenti inaugurali sono ad ingresso gratuito e sono sostenuti da C.M.C.F. Faenza, in collaborazione con Accademia Perduta/Romagna Teatri, Lions Club e Rotary. Work sponsor “dell’operazione” Ridotto sono: la Scuola di Musica Sarti, Coopattiva, Essere Elite Comunicazione, Relais Hotel Villa Abbondanzi, Hotel Vittoria, CRAL Comune di Faenza e Libreria Moby Dick.

Il puntuale restauro delle Sale, realizzato grazie al contributo di M.I.B.A.C. – Ministero per i Beni e le Attività Culturali e con il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, C.E.A.R. Forlì, C.M.C.F. Faenza, Tampieri Financial Group, Confindustria Ravenna, Confcooperative Ravenna, Legacoop Ravenna, Lions Club Faenza Host-Lioness-Leo Club, Rotary International Faenza-Rotaract, Club41-Round Table International, ha permesso alla città di “riappropriarsi” della magnifica Galleria dei Cento Pacifici con pareti e soffitto interamente decorati da Felice Giani e le preziose cariatidi di Antonio Trentanove ed ha “rivelato” un grande affresco di Achille Calzi che si credeva perduto per sempre. Hanno altresì collaborato il MAC – Museo dell’Arredo Contemporaneo, MCZ – Museo Carlo Zauli e MIC – Museo Internazionale delle Ceramiche.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ridotto del Teatro Masini di Faenza: Manifestazioni Inaugurali dal 20 ottobre

RavennaToday è in caricamento