rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Eventi

Tornano gli appuntamenti con "Giovani in Musica" e "Concerti della Domenica"

Giovani in Musica, giunta al traguardo della X edizione, e Concerti della Domenica, si svolgeranno alla Sala Corelli del Teatro Alighieri, grazie alla promozione della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna e al sostegno di Comune e Provincia di Ravenna, Regione Emilia Romagna, Ministero per i Beni e Attività Culturali

Presentate e due rassegne che l’Associazione Musicale Angelo Mariani si appresta a offrire al pubblico a partire da ottobre: Giovani in Musica, giunta al traguardo della X edizione, e Concerti della Domenica, si svolgeranno alla Sala Corelli del Teatro Alighieri, grazie alla promozione della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna e al sostegno di Comune e Provincia di Ravenna, Regione Emilia Romagna, Ministero per i Beni e Attività Culturali.

Dopo un breve saluto del Presidente della Mariani Ernesto Giuseppe Alfieri, l’Assessore del Comune di Ravenna Ouidad Bakkali ha ringraziato l’Associazione Mariani per il lavoro che svolge teso a valorizzazione i giovani musicisti e per l’importante l’attività di formazione a cui si dedica, riconoscendo nella musica una Quindi è intervenuto l’assessore alla Cultura della Provincia di Ravenna Paolo Valenti che ha sottolineato l’impegno della Mariani nel campo musicale, impegno che si protrae da più di cinquanta anni, esprimendo la sua soddisfazione soprattutto per l’attenzione rivolta verso i giovani come pubblico e come protagonisti.

Lanfranco Gualtieri, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, promotrice delle due rassegne, ha espresso profondo apprezzamento nei confronti della Mariani per l’impegno profuso nell’organizzazione di questi programmi a sostegno dei giovani, riconoscendo l’alta qualità del lavoro svolto nelle edizioni precedenti. Ha inoltre sottolineato la capacità dimostrata dall’Associazione Mariani di organizzare progetti di qualità mantenendo intatto il proprio equilibrio economico.

Quindi ha preso la parola il direttore artistico Ottilia Zaccari che ha illustrato le due rassegne. Ideali romantici del secondo Ottocento sarà l’argomento di “Giovani in Musica”, la rassegna a tema nata per offrire un palcoscenico ai giovani talenti musicali di Ravenna e del territorio romagnolo: in questa edizione si articolerà in 7 appuntamenti pomeridiani (ore 16.30) dal 9 ottobre al 30 ottobre. I giovani protagonisti affronteranno pagine di compositori che hanno caratterizzato la stagione musicale della seconda metà dell’800, come Mahler, Brahms, Fauré,

Si comincia il 9 ottobre con l’Ensemble Tempo Primo, formazione composta dalle prime parti dell’Orchestra Arcangelo Corelli, che si avvarrà della partecipazione del soprano Federica Livi e della direzione di Jacopo Rivani. Sarà eseguita la Sinfonia n. 4 di Mahler, nella trascrizione per orchestra da camera e soprano. Il 13 ottobre il mezzosoprano Daniela Nuzzoli insieme alla pianista Chiara Sidoli proporrà lieder di Mahler. Dopo l’intervallo, il Quartetto del Conservatorio Maderna interpreterà quartetti per pianoforte e archi di Mahler e Brahms.

Il 15 ottobre la violoncellista Caterina Vannini, primo violoncello dell’Orchestra Giovanile Italiana, e la pianista Mari Fujino si cimenteranno nell’interpretazione di Sonate di Fauré e Grieg. Quindi l’Ensemble Sarti, la classe di musica da camera della rinomata scuola faentina, eseguirà composizioni di Bruch, D’Indy, Glinka. Il 17 ottobre il Quartetto Poème eseguirà quartetti di Fauré e Chausson. Quindi il violinista Marco Gialluca, brillante allievo dell’Accademia di Imola, insieme alla pianista Silvia Ciammaglichella, già classificatasi ai primi posti in diversi concorsi pianistici nazionali e internazionali, interpreterà pagine di Brahms, Wieniawski,

Il 24 ottobre sarà la volta di RaRe Duo formato dal mezzosoprano Valentina Vanini, diplomatasi brillantemente al Conservatorio Arrigo Boito di Parma, e dal noto pianista ravennate Marco Santià. Offriranno un nutrito programma con musiche di Brahms, Liszt, Cajkovskij, Mendelsssohn, Fauré e altri. Il 28 ottobre due pianisti, entrambi allievi dell’Accademia di Imola, si susseguiranno in scena: Beatrice Magnani che affronterà pagine di Rachmaninov, e Alessandro Tardino impegnato in un ampio programma incentrato su composizioni di Wagner, Strauss, Sibelius, Fauré, Grieg, Liszt.

L’ultimo appuntamento, il 30 ottobre, prevede il Quartetto d’Archi Mitja insieme al celebre violista Antonello Farulli impegnati nell’esecuzione di composizioni per Dal 26 ottobre al 22 dicembre, alla Sala Corelli torneranno gli attesi Concerti della Domenica: 7 appuntamenti che manderanno in scena musicisti già affermati e vincitori di importanti premi, impegnati in programmi musicali variegati che spaziano. L’apertura sarà affidata al chitarrista Marco Battaglia che si esibirà fra l’altro su chitarre appartenute a Giuseppe Verdi e a Francesco Balilla Pratella.

Quindi in novembre si ascolterà l’Ensemble Delfico, gruppo dedito alla musica del periodo compreso tra il classicismo e il primo romanticismo (2 novembre), il violinista Fabrizio Falasca, considerato da Salvatore Accardo uno dei migliori giovani violinisti italiani, in duo con il pianista ravennate Cesare Pezzi (9 novembre), il Kaleiduo composto dal flautista Yuri Ciccarese e dal fisarmonicista Gianni Fassetta (23 novembre), il pianista Luigi Tanganelli, vincitore del Concorso Internazionale “R. Schumann” (30 novembre).

In dicembre, a chiudere la rassegna, saranno il gruppo Open Ensemble, formato da quattro musicisti - tre archi e un pianoforte - provenienti da esperienze solistiche e cameristiche importanti (14 dicembre), e il travolgente Gershwin Quintet, composto da quattro saxofoniste e da una pianista che renderanno omaggio alla musica americana, reinterpretata con freschezza, eleganza e femminilità (21 I Concerti della Domenica si realizzano anche grazie ai contributi di Confcommercio Ravenna, Confesercenti Ravenna, Cristina Rocca.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tornano gli appuntamenti con "Giovani in Musica" e "Concerti della Domenica"

RavennaToday è in caricamento