menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Acqua pubblica: ecco le "Case dell'acqua" sul territorio di Ravenna

Una soluzione responsabile verso l'ambiente per incentivare il consumo di acqua pubblica e diminuire l'utilizzo di plastica

Sono sparse nel territorio e utilzzate da molti cittadini: sono le "Casa dell'Acqua", un progetto che permette ai cittadini di rifornirsi d'acqua presso un distributore pubbblico di acqua filtrata in forma liscia, refrigerata o gassata, riempiendo le proprie bottiglie.

Una soluzione responsabile verso l'ambiente, che incentiva il consumo di acqua pubblica (più controllata) anche come bevanda, e questo ha un significato particolare da un punto di vista ambientale, soprattutto in Italia dove è molto diffuso l'acquisto di acqua imbottigliata. Il servizio è gratuito per l'acqua naturale, mentre ha un costo di 5 centesimi al litro per quella frizzante.

Le Case dell'Acqua del Comune di Ravenna

Nel Comune di Ravenna sono presenti le seguenti case dell'Acqua e sorgenti urbane:

  • Ravenna – Via Sighinolfi (piazza del Mercato)
  • Ravenna – Via Mattei
  • Ravenna - Piazza Medaglie D'oro
  • Porto Corsini – Largo XXV Aprile 1945
  • Mezzano – Via Borghi
  • Savarna – Piazza Savarna

Come funzionano le Case dell'Acqua?

  • L'erogazione è programmata per rilasciare 1 litro d'acqua; 
  • Tra un'erogazione e l'altra è previsto un tempo di arresto di qualche secondo;
  • È vietato l'impiego di contenitori di capienza superiore a 2 litri, quali taniche o altro;
  • L'acqua deve essere prelevata con bottiglie preferibilmente in vetro. In ogni caso, i contenitori utilizzati devono essere idonei per la conservazione di alimenti, puliti ed igienizzati;
  • Per agevolare l'accesso all'impianto, è possibile prelevare un massimo di 6 bottiglie;
  • L'imbottigliamento, il trasporto e la conservazione dell'acqua sono a totale responsabilità dell'utente.

Orari delle Case dell'Acqua

Gli impianti sono attivi a orari diversi, a seconda della stagione: 

  • dal 1 ottobre al 30 aprile: dalle ore 07.00 alle ore 22.00
  • dal 1 maggio al 30 settembre: dalle ore 06.00 alle ore 24.00.

Costi delle Case dell'Acqua

Mentre l'acqua naturale e refrigerata è gratuita, l'erogazione dell'acqua gassata refrigerata avviene a un costo di 5 centesimi di euro al litro. Il pagamento può essere effettuato con monete da 5cent / 10cent / 20cent / 50cent / 1 euro / €2 euro, utilizzando l'apposita gettoniera, oppure tramite la chiavetta elettronica ricaricabile che può essere richiesta al numero verde gratuito 800323800.

La gettoniera non dà resto: in caso di utilizzo di moneta di taglio superiore a 5 cent è possibile prelevare tanti litri d'acqua quanto l'importo immesso. 

È consigliabile consumare l'acqua gassata prelevata nell'arco di 24 ore, tenuto conto anche del naturale decadimento della gasatura.

Per prelievi di acqua a temperatura ambiente ed eventuali risciacqui di contenitori si consiglia l'utilizzo della fontanella posta a fianco della struttura.

I vantaggi della casa dell'acqua 

Oltre a costituire un interessante punto di ritrovo e di socialità, la casa dell'acqua ha due grandi vantaggi:

  • è ecologica: favorisce la riduzione di anidride carbonica e petrolio dovuti alla produzione del PET. A ciò si aggiunge un'ulteriore riduzione di anidride carbonica provocata dalle emissioni dei gas di scarico dei TIR che trasportano le bottiglie in plastica. Senza dimenticare il vantaggio determinato dalla presenza di minor materiale plastico da smaltire.
  • è economica: i cittadini possono avere un risparmio significativo rispetto all'acquisto di acqua minerale in bottiglia.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento