menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fulmini, raffiche di vento e grandine: temporali in vista, scatta l'allerta

Non sono da escludersi fenomeni violenti: "Come sempre accade dopo periodo alquanto caldi, il rischio di fenomeni severi è sempre presente"

Fulmini, forti raffiche di vento e grandinate. La Protezione Civile dell'Emilia Romagna, sulla base del bollettino meteo dell'Arpae, ha diramato un'allerta "gialla" per temporali dalla mezzanotte di giovedì 2 luglio alla mezzanotte di venerdì 3 luglio. "Il passaggio di una saccatura atlantica determinerà precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale che interesseranno l'intera regione", si legge nell'informativa, specificando che sono attesi tra i 10 ed i 30 millimetri di pioggia, con valori puntuali anche tra 50 e 70 millimetri. "Le precipitazioni - viene illustrato - saranno a prevalente carattere temporalesco anche organizzato e localmente persistente nelle aree di pianura, in progressione nel corso della giornata fino alle ore serali, da ovest verso est. I temporali saranno caratterizzati da forti raffiche di vento, grandinate e intense fulminazioni".

Spiega il tecnico meteorologo di Emilia Romagna Meteo, Pierluigi Randi: "Sta per manifestarsi un breve break dell’estate, che comunque è pienamente decollata, con l’ingresso di un vortice di aria fresca in quota proveniente dalla Francia, il quale attraverserà la regione tra la giornata di venerdì e la prima parte di sabato prima di allontanarsi verso sud-est. Pertanto, da venerdì avremo un calo delle temperature, le quali rientreranno nella norma del periodo, o temporaneamente un poco al di sotto, mentre si avranno precipitazioni sparse e intermittenti, prevalentemente a carattere temporalesco, che probabilmente si verificheranno in due fasi: una nel pomeriggio e prima parte della sera di venerdì, e una seconda tra notte e mattino di sabato, in questo caso con fenomeni più probabili su rilievi, province di Forlì-Cesena, Rimini e costa riminese".

Non sono da escludersi fenomeni violenti: "Come sempre accade dopo periodo alquanto caldi, il rischio di fenomeni severi è sempre presente per l’accumulo di aria calda e umida nei bassi strati, con possibilità di temporali di forte intensità, specie nelle pomeridiane e della prima serata - spiega l'esperto - Non è possibile prevedere in anticipo quali saranno le località eventualmente interessate, ma qualche temporale intenso non lo si può escludere in nessuna zona della Romagna". L'ondata di maltempo si esaurirà velocemente: "Il vortice freddo in quota si allontanerà verso il sud Italia e il Mar Ionio già dal pomeriggio di sabato, lasciando spazio alla pronta rimonta di un nuovo promontorio di alta pressione, il quale garantirà un’ottima domenica con sole e temperature in nuovo aumento, anche se non ai livelli degli ultimi giorni", rassicura Randi.

Si raccomanda di mettere in atto le opportune misure di autoprotezione, fra le quali, in questo caso: prestare particolare attenzione allo stato dei corsi d’acqua ed evitare di accedere ai capanni presenti lungo gli stessi (se si allaga la golena il capanno deve essere evacuato); prestare attenzione alle strade eventualmente allagate e non accedere ai sottopassi nel caso li si trovi allagati; fissare gli oggetti sensibili agli effetti della pioggia e della grandine o suscettibili di essere danneggiati. Si ricorda che fino alla mezzanotte di venerdì resta valida l’allerta 47, gialla, per vento, emessa giovedì, per cui si raccomanda di fissare gli oggetti sensibili agli effetti del vento o suscettibili di essere danneggiati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento