rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Politica

Anche i 18enni potranno votare al Senato, Psi: "Una buona notizia per la politica italiana"

"È una novità importante per la vita politica del Paese, a cui i giovani si stanno interessando e si stanno avvicinando sempre di più", afferma il segretario provinciale socialista Pitrelli

Da ora tutti i maggiorenni potranno votare per il Senato della Repubblica. Proprio nei giorni scorsi è cambiata la norma che prevedeva che, per eleggere il Senato, potessero votare solo le persone che avevano compiuto i 25 anni di età. L'entrata in vigore della riforma costituzionale è stata ben accolta dal Partito socialista italiano: "È una novità importante per la vita politica del Paese - dichiara il segretario provinciale Francesco Pitrelli - a cui i giovani si stanno interessando e si stanno avvicinando sempre di più. Ora anche la fascia 18-24 potrà essere pienamente rappresentata in Parlamento". 

"Finalmente una buona notizia per l’attività politica italiana, la prima dopo il nefasto taglio dei parlamentari, per il quale stiamo ancora aspettando correttivi e legge elettorale. L’auspicio - conclude Pitrelli - è quello che si possa trovare un equilibrio tra la diminuzione della rappresentanza parlamentare (per il Senato da 315 a 200) e l’aumento della platea elettorale". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche i 18enni potranno votare al Senato, Psi: "Una buona notizia per la politica italiana"

RavennaToday è in caricamento