menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni regionali, Corsini (Pd): "Ecco la mia soluzione alla Bolkestein"

Andrea Corsini, Assessore Regionale al Turismo e Candidato nella Provincia di Ravenna per il Partito Democratico, cerca una soluzione alla legge che più in questi anni ha spaventato i bagnini

"Ecco come gestire la Bolkestein". Andrea Corsini, Assessore Regionale al Turismo e Candidato nella Provincia di Ravenna per il Partito Democratico, cerca una soluzione alla legge che più in questi anni ha spaventato i bagnini.

“Dopo la proroga di 15 anni, voluta fortemente anche dalla Regione Emilia-Romagna, è urgente approvare da parte del governo una riforma nazionale delle concessioni balneari con finalità turistiche - spiega Corsini - Gli imprenditori del settore balneare aspettano da tempo una legge che dia certezze sul comparto e una prospettiva futura alle imprese e ai lavoratori impegnati nel settore turistico-balneare. La legge quadro dovrà essere costruita su 4 capisaldi: estensione della concessione per 30 anni sulla base del legittimo affidamento di ispirazione europea, oltre che di un vero e proprio patto con il concessionario che, a fronte di una concessione di lunga durata, si impegna a investire per riqualificare l’offerta e aumentare il valore commerciale della concessione e dei manufatti, impegnandosi a tutelare e valorizzare il suolo demaniale e l’ambiente in cui svolge la propria attività economica; riconoscere attraverso una perizia il valore commerciale dell’impresa balneare; definire con chiarezza il concetto di facile e difficile rimozione; definire attraverso una norma nazionale l’ambito di intervento delle Sovrintendenze con le quali vanno fissate delle linee guida generali, rispetto alle quali i piani degli arenili devono rientrare e conseguentemente i progetti dei singoli concessionari attenersi. Questo per evitare quello che sta succedendo oggi in alcune località della nostra costa, dove diversi progetti di riqualificazione e innovazione pur essendo conformi ai Piani Spiaggia dei Comuni vengono bocciati dal potere di veto delle Sovrintendenze in maniera soggettiva. Sarebbe inoltre opportuno, come sostengo da tempo, che i canoni pagati allo stato dai concessionari venissero destinati ad un Fondo Regionale per realizzare un grande piano di intervento per la difesa degli arenili dall’erosione Marina. Dopo i recenti provvedimenti contenuti nella finanziaria, voluti fortemente dal Pd che hanno salvato le darsene turistiche e i cosiddetti ‘pertinenziali’ dai maxi canoni che li avrebbero costretti a chiudere l’attività, è quindi giunto il momento di varare la rifino delle concessioni balneari".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento