menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Fiamma Tricolore: "Pericoli in aumento con la moschea in zona Bassette"

"L'apertura della moschea cittadina nella zona artigianale Bassette, rischia di portare ad una situazione esplosiva tra i referenti e una buona fetta di fedeli". E' quanto afferma Paolo Casadio, esponente di Fiamma Tricolore

"L'apertura della moschea cittadina nella zona artigianale Bassette, rischia di portare ad una situazione esplosiva tra i referenti e una buona fetta di fedeli". E' quanto afferma Paolo Casadio, esponente di Fiamma Tricolore, che torna sull'episodio del 22 dicembre scorso, quando si è reso opportuno l'intervento delle forze dell'ordine con diverse pattuglie per sedare una discussione al Centro Culturale Islamici Romagna che si trova in via Ravegnana.

"La moschea deve essere prima di tutto un luogo di preghiera e di aggregazione per la comunità musulmana e non al contrario come i "venti che spirano" sembrano indicare, un centro di ritrovo per movimenti e organizzazioni  ideologice, religiose e politiche - evidenzia Casadio -. La cosa ancor più preoccupante, sempre secondo le testimonianze raccolte, è che tempo addietro l'allora Assessore all'Immigrazione Farabegoli e il Sindaco Matteucci sarebbero stati portati a conoscenza di questi episodi accaduti all'interno della moschea di via Ravegnana, ma non fecero nulla per cambiare le cose, anzi, invitarono i loro interlocutori a tacere e a soprassedere da eventuali azioni, preoccupati delle possibili reazioni politiche e della cittadinanza, che sarebbero andate contro la realizzazione della moschea ale Bassette".

Casadio ha posto all'attenzione delle istituzioni locali e delle forze di Polizia alcune osservazione inerenti la legalità, sicurezza e pacifica convivenza della cittadinanza, "osservazioni che devono assolutamente trovare una risposta: i frequentatori del centro islamico sono tutti soci della medesima associazione? Tutti i frequentatori sono cittadini in regola con i permessi di soggiorno? I medesimi sono persone incensurate o note alle Forze dell'ordine per qualche tipo di reato o violazione? Chi deve vigilare sull' associazione del Centro Culturale Islamici Romagna si è mai preoccupato se la suddetta è in regola con le vigenti leggi in materia di bilancio? Chi deve vigilare sull'associazione ha mai preso visione dell'elenco dei soci, e dei verbali (semmai ne esistano) ? Come mai il direttivo del centro islamico nonostante le tante segnalazioni e tangibili prove di soprusi, minacce e violenza, non è stato sciolto?"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sotterrata nel giardino della scuola una "capsula del tempo": verrà aperta nel 2070

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento