menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Forza Nuova "perde" la Romagna: si dimettono tutti i dirigenti e i militanti

La decisioni degli esponenti della struttura politica guidata da Roberto Fiore sono da ricercare nell'"incoerenza e l'inaffidabilità della segreteria nazionale"

Forza Nuova “perde” tutta la Romagna. In una nota sottoscritta dalle sezioni del partito di estrema destra di Ravenna, Faenza, Forlì, Cesena, Rimini, Valmarecchia e Valconca viene spiegata l'uscita in blocco di tutti i dirigenti e i militanti romagnoli dalla compagine politica nazionale. Spiega la nota: “Forza Nuova può vantare sul territorio romagnolo una lunga storia fatta di sacrifici, spirito di abnegazione e fedeltà alla dottrina forzanovista. Sin dalla nascita della prima sezione a Faenza nel lontano 1997 per oltre 20 anni siamo stati protagonisti sulla scena politica locale e non, sempre incuranti della repressione e del sangue letteralmente versato sul lungo percorso di crescita della nostra Comunità, esempio di compattezza ed armonia interna”.

Sempre la nota: “Tuttavia oggi, con la presente, siamo a comunicare la decisione unanime di tutti i dirigenti romagnoli, di tutte le federazioni provinciali, di tutte le sezioni locali del territorio e di tutti i militanti di abbandonare la struttura politica guidata da Roberto Fiore. L'incoerenza e l'inaffidabilità della segreteria nazionale, nonchè una linea generale divenuta oramai antitetica allo stile ordinato e disciplinato che ci ha sempre contraddistinto nelle nostre iniziative, fanno sì che l'attuale Forza Nuova non abbia più gli attributi necessari a condurre il popolo verso una vera lotta di opposizione al sistema. Continueremo a camminare sulla via dell'onore, della verità e della giustizia con la stessa tenacia e lo stesso ardore che ci hanno sempre contraddistinto e che hanno da sempre animato il nostro agire politico. Continueremo a scendere nelle strade, con nuovi progetti e nuove ambizioni, saremo ancora accanto ai nostri connazionali in difficoltà e alle persone più fragili, saremo ancora una spina nel fianco di questo sistema marcio e corrotto, saremo ancora ordine contro il caos”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento