La proposta dopo il caso di Torino: "Iscrizione all'anagrafe dei bambini figli di coppie omogenitoriali"

E' la richiesta del capogruppo di Sinistra per Ravenna in consiglio comunale, Michele Distaso, che ha presentato un'interrogazione al sindaco Michele De Pascale

Iscrizione all'anagrafe dei bambini figli di coppie omogenitoriali: è la richiesta del capogruppo di Sinistra per Ravenna in consiglio comunale, Michele Distaso, che ha presentato un'interrogazione al sindaco Michele De Pascale. "Il Comune di Torino ha da poco registrato all'anagrafe cittadina un bambino nato in Italia, indicando nel registro di stato civile che il bambino è nato da una coppia omogenitoriale, compiendo un atto che non ha precedenti nel nostro paese - spiega il consigliere di maggioranza - Molti Comuni hanno seguito l'esempio del Comune di Torino e molti altri sindaci italiani stanno dichiarando in questi giorni la loro disponibilità a procedere nella stessa direzione. La società civile si evolve così velocemente che risulta sempre più urgente adeguare il sistema normativo: il riconoscimento delle diversità, il rispetto della parità di trattamento e il diritto di ogni bambino ad avere una famiglia dovrebbero essere garantiti a prescindere da qualsiasi discriminazione fondata sull’orientamento sessuale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo Distaso sarebbe auspicabile che il Parlamento procedesse con "l'approvazione di una Legge che garantisca le coppie di madri e di padri, poiché a oggi né la Legge 40/2004, né la Legge 76/2016 forniscono una risposta al necessario e pieno riconoscimento dei bambini e delle bambine nati da una coppia omogenitoriale. Le decisioni assunte dai Comuni rappresentano un passo in avanti verso una nuova cultura dei diritti: chiediamo dunque al sindaco di seguire l'esempio di altri Comuni e di indicare all'atto di iscrizione all'anagrafe cittadina la nascita dei bambini e delle bambine da coppie omogenitoriali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tuffa nella piscina dell'hotel, poco dopo lo ritrovano morto in acqua

  • Imbocca la Classicana contromano: schianto tra due auto e un camion

  • Sassi dal cavalcavia, colpita un'auto con una famiglia a bordo: "Un grande spavento per i bimbi"

  • Colpita dal muletto in retromarcia: infortunio mortale in azienda

  • Trovato senza sensi in acqua, morto un anziano turista in spiaggia

  • Si schianta contro il guard rail in autostrada: automobilista in gravi condizioni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento