rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Politica

Obblighi alle Pro loco per ottenere contributi, respinto l'ordine del giorno di Cambierà

Il consiglio comunale ha respinto un ordine del giorno presentato dalla consigliera Samantha Tardi del gruppo CambieRà su "Pro loco e comitati cittadini: obblighi più stringenti per l'ottenimento dei contributi comunali"

Nella seduta di martedì il consiglio comunale ha respinto un ordine del giorno presentato dalla consigliera Samantha Tardi del gruppo CambieRà su “Pro loco e comitati cittadini: obblighi più stringenti per l’ottenimento dei contributi comunali”. Hanno votato contro 17 consiglieri (gruppi di maggioranza), 9 favorevoli (gruppi di opposizione). La discussione dell'ordine del giorno ha creato un intenso dibattito tra i consiglieri.

"Per la scorsa edizione del “Mare D’inverno” 2015 - si legge nell'ordine presentato da Tardi - sono stati erogati da questo comune 31.500 euro suddivisi tra le 10 realtà territoriali (Proloco e Comitati cittadini), utilizzando peraltro il fondo di riserva, con lo scopo ultimo di compartecipare all’abbellimento ed alla promozione territoriale e turistica dei lidi ravennati. Le rendicontazioni pervenute furono prive di ogni prova inconfutabile della veridicità di quanto dichiarato in spesa, in quanto compilate su semplici fogli elettronici con banali elenchi poco descrittivi riguardo all’utilizzo del denaro pubblico erogato. Volendo evitare il ripetersi di spiacevoli situazioni come quella che ha colpito la Proloco di Punta Marina, il cui Presidente è stato condannato per appropriazione indebita di denaro pubblico, chiediamo all'amministrazione di stilare un regolamento tra Comune e Proloco/comitati cittadini per l’ottenimento delle erogazioni economiche comunali che preveda la presentazione anticipata di un progetto scritto completo e dettagliato, comprensivo di preconsuntivo spese depositato presso gli uffici competenti, per il quale si richiede la compartecipazione e/o il patrocinio; l’obbligo di redazione dettagliata delle spese sostenute per tale progetto tramite la presentazione di prospetto entrate e uscite, copia fatture fornitore per acquisto di merce/servizi inerenti l’iniziativa, copia di certificazione di pagamento di tali fatture, e solo successivamente procedere con l’erogazione in denaro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Obblighi alle Pro loco per ottenere contributi, respinto l'ordine del giorno di Cambierà

RavennaToday è in caricamento