rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
Politica

Ravenna in Comune: "Controlli sul lavoro, tante le irregolarità. Più ispezioni per più diritti"

"A Ravenna si ha la certezza che ad ogni serie di ispezioni, praticamente in ogni settore lavorativo, corrisponderà puntuale l’accertamento di violazioni delle più svariate normative"

"A Ravenna si ha la certezza che ad ogni serie di ispezioni, praticamente in ogni settore lavorativo, corrisponderà puntuale l’accertamento di violazioni delle più svariate normative". E' quanto afferma Ravenna in Comune che dettaglia: "Da quelle a tutela della sicurezza a quelle emanate a garanzia del rispetto della regolarità contributiva. Così è stato anche nell’ambito delle verifiche effettuate nei giorni scorsi nei cantieri edili della nostra provincia da carabinieri e ispettorato del lavoro. In 14 cantieri ispezionati sono state 20 le violazioni contestate in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro comportando la sospensione di 4 delle imprese che vi operavano. Quanto agli aspetti di regolarità nell’assunzione, su 36 posizioni controllate, 4 lavoratori sono risultati completamente in “nero”. In maggio, nello stesso settore, i controlli di carabinieri ed ispettorato nella nostra provincia avevano riguardato 37 imprese edili, 8 delle quali erano state sospese per violazioni in materia di sicurezza.  21 complessivamente le violazioni in materia di sicurezza allora accertate. Quanto ai controlli sulle posizioni lavorative, su 79 lavoratori controllati, per 11 erano risultate irregolarità e 6 erano completamente “in nero”.

"Il mancato rispetto di norme e contratti di lavoro non riguarda solo Ravenna - viene spiegato - né solo l’edilizia, naturalmente. Dai dati pubblicati dall’Ispettorato nazionale del Lavoro, lo scorso anno in Italia sono state effettuate da Ispettorato, Inps e Inail 84.679 ispezioni. Le irregolarità riscontrate complessivamente hanno riguardato il 69% dei casi verificati". 

"Se quel “Patto territoriale di comunità per la prevenzione degli infortuni, la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro e la legalità” sottoscritto il 29 luglio da ben 42 fra enti e organizzazioni davanti al prefetto di Ravenna deve servire a qualcosa, ci aspettiamo un consistente aumento dell’attività ispettiva già nei prossimi mesi. Per Ravenna in Comune sono i controlli e l’effettività delle sanzioni che possono garantire maggiore sicurezza e il rispetto dei diritti sovente calpestati, non già i proclami di buona volontà. E, come dice il capo dell’Ispettorato del lavoro, «le ispezioni devono essere organiche e sistematiche su tutti i profili del rapporto di lavoro: regolarità, sicurezza, emersione, tutele individuali e collettive".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ravenna in Comune: "Controlli sul lavoro, tante le irregolarità. Più ispezioni per più diritti"

RavennaToday è in caricamento