Politica

Casa, Matteucci: "Ravenna riduce l'Irpef. Sì a tassi e canoni concordati"

Il sindaco di Ravenna, Fabrizio Matteucci, favorevole alle agevolazioni per i proprietari di casa che affittano a canoni concordati

Il sindaco di Ravenna, Fabrizio Matteucci, favorevole alle agevolazioni per i proprietari di casa che affittano a canoni concordati. "Per i proprietari che mettono a disposizione dell’Agenzia pubblica per l'affitto un appartamento a canone concordato - premette il primo cittadino - il Comune intende applicare l’Imu sulla seconda casa alle stesse condizioni di quelle che erano le aliquote Imu sulla prima casa prima che venisse abolita, ovvero il 5 per mille. La proposta è stata già presentata in Consiglio comunale e  seguirà il suo iter".

Matteucci ricorda "che il Governo ha deciso la possibilità di aumentare la Tasi dello 0.8‰. Il Comune di Ravenna ha deciso di  non applicare questo aumento. Per le detrazioni utilizzeremo altre risorse. Per la Tasi dunque applicheremo  l’aliquota minima del 2,5 per mille e non quella maggiorata". Infine ribadisce "che lo decidesse il Governo Renzi noi abbiamo deciso di abbassare l’Irpef per dare una mano ai lavoratori e ai pensionati".

"Con il bilancio 2014 avvieremo la riduzione dell’addizionale Irpef ai redditi medio-bassi. (da 0 a 15mila euro passa da 0,60 a 0,55; dai 15 ai 28mila euro passa da 0,60 a 0,57; da 28mila a 55mila da 0,60 a 0,59) - conclude il sindaco -. A Ravenna, ai mille euro di risparmio decise dal Governo Renzi, se ne sommeranno altre decine decise dal Comune".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casa, Matteucci: "Ravenna riduce l'Irpef. Sì a tassi e canoni concordati"

RavennaToday è in caricamento