rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Sport

E' Recanati a far l'impresa: l’Acmar cade al PalaCosta dopo undici partite

Nelle fila dell'Acmar non è sceso in campo Francesco Foiera: il lungo giallorosso aveva subito un infortunio alla caviglia nelle battute finali della gara contro Matera

L’Acmar cade per la prima volta su undici partite al PalaCosta (l’ultimo stop casalingo è datato 9 febbraio contro Omegna), sconfitta da un’ottima Recanati per 65-73. La formazione ospite – trascinata da Mosley (8 punti, 12 di valutazione) ed Eliantonio (9) e in grado di realizzare 12 tiri su 14, pari all’86% - riesce a prendere vantaggio sin dai primi minuti, portandosi sul 4-13 al 5’ e poi sul 16-25 al 10’. L’Acmar prova a reagire, accorcia più volte, ma viene rispedita indietro sul finire del secondo quarto dai canestri di Sykes e Gueye, autore di sette punti nel secondo periodo.

Il terzo quarto scorre sulle stesse trame dei primi 20’, fino al fallo tecnico sanzionato per proteste alla panchina ravennate: Eliantonio segna tre tiri liberi, cui fa eco la tripla di Lauwers per il 36-50 del 26’. Recanati tocca anche il +18 (36-54) prima che l’Acmar riesca a ribellarsi al proprio destino e a costruire una rimonta incredibile. I giallorossi – sospinti da un PalaCosta pronto ad accendersi in un secondo - accorciano in chiusura di quarto (43-54 al 30’) e, complice la difesa a zona, riaprono una partita che sembrava ormai persa, toccando il -2 con Tambone (52-54 al 33’).

La partita si gioca sul punto a punto, ma Recanati è puntuale nel ribattere colpo su colpo ai tentativi di aggancio giallorossi. Al nuovo -2 siglato dall’Acmar risponde Lauwers (58-63 al 35’), alla tripla di Tambone che stampa il 63-66 al 38’ replica il canestro di Pierini – ancora una volta da tre punti – per il 63-69 che a 90” dalla fine l’Acmar non riesce più a recuperare. Nelle fila dell’Acmar non è sceso in campo Francesco Foiera: il lungo giallorosso aveva subito un infortunio alla caviglia nelle battute finali della gara contro Matera.

“Rivolgo i miei complimenti a Recanati, che ha giocato un’ottima partita e ha dimostrato tutto il proprio valore - esordisce coach Antimo Martino -. La loro fisicità, associata al talento e all’esperienza dei loro giocatori ha fatto la differenza, permettendogli di vincere con merito. Noi non siamo riusciti a replicare, complice l’assenza di Foiera ed una giornata nella quale non siamo riusciti a trovare equilibri diversi. Mi piace l’idea di guardare il bicchiere mezzo pieno, evidenziando come questa squadra sia riuscita a rimontare dal -18, fino a riaprire la partita: abbiamo provato a ribaltare la situazione in tutti i modi e possiamo dire di esserci riusciti".

"A quel punto è stata brava Recanati a trovare i canestri dalla lunga distanza che hanno firmato l’allungo decisivo. Questa è una partita nella quale potevamo giocare meglio, pur dovendo riconoscere il valore di Recanati - chiosa Martino -. Dobbiamo avere l’intelligenza di assorbire questo tipo di partite: ci piace l’idea di vincere ogni domenica, ci proviamo, ma dobbiamo essere consapevoli che replicare i risultati del girone di andata sarà durissima. Guardando alla partita di Piacenza, dovremo cercare di recuperare al più presto Foiera e di ripartire con l’orgoglio e la testa alta di una squadra che sta facendo ottime cose.”

“Recanati ha meritato la vittoria, complici alcuni nostri demeriti - evidenzia Matteo Tambone -. Non siamo stati bravi nel muovere rapidamente in pallone in attacco, non riuscendo a prendere o a mantenere i vantaggi nel corso delle singole azioni. Nel terzo quarto siamo riusciti a sfruttare meglio le penetrazioni di Raschi e di Singletary, ma Recanati è riuscita a non perdere mai il controllo della partita. Dovremo essere bravi a resettare e a lavorare, da martedì, per giocare una partita diversa contro Piacenza.”

Acmar Ravenna – Basket Recanati 65-73

(16-25, 31-38, 43-54)

Ravenna: Holloway 8, Amoni 3, Cicognani 4, Rivali 8, Raschi 10, Grassi, Zannini ne, Tambone 16, Foiera ne, Singletary 16, Seck ne. All.Martino
Recanati: Sykes 10, Raponi ne, Zanelli 9, Pierini 3, Gurini, Lauwers 6, Terenzi 2, Galmarini ne, Pezzotti ne, Eliantonio 11, Mosley 22, Gueye 10. All. Sacco
Note: T2: Ra 14/40, Re 22/34; T3: Ra 9/29, Re 7/19; Tl: Ra 10/13, Re 8/11.

Arbitri: Cherbaucich di Trieste, Scudiero di Milano, Dori di Venezia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' Recanati a far l'impresa: l’Acmar cade al PalaCosta dopo undici partite

RavennaToday è in caricamento