rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Motomondiale / Faenza

MotoGp, ad Austin non c'è il lieto fine per Marquez: " Stiamo lavorando bene, ci riproveremo"

Non è un film con lieto fine quello di Marc Marquez andato in scena domenica ad Austin per il Gran Premio delle Americhe, terzo round del Motomondiale

Ha accarezzato l'idea di vincere. Ma il sogno si è infranto in una caduta al decimo giro. Non è un film con lieto fine quello di Marc Marquez andato in scena domenica ad Austin per il Gran Premio delle Americhe, terzo round del Motomondiale. Il 93 è caduto  in frenata perdendo la testa della corsa e la seconda posizione virtuale nella classifica generale. Il portacolori del team Gresini è stato autore comunque di una prova maiuscola, che sul tracciato favorito ha portato a casa prima fila, podio nella sprint race e un grande rimpianto in gara.

"Sono soddisfatto perché siamo stati protagonisti, eravamo veloci e abbiamo dato tutto - afferma l'otto volte campione del mondo -. Purtroppo avevamo un problema a livello di frenata sull’anteriore, non ero comodo e ho fatto fatica. La caduta è arrivata per quello e non ho potuto fare altrimenti. Stiamo lavorando bene, risolveremo questo problema come abbiamo risolto quelli che sono apparsi in passato e a Jerez ci riproveremo”.

La sfortuna non si ferma qui perché Alex Marquez è costretto al ritiro dopo una caduta pochi secondi prima del fratello. Il 73 stava occupando l'ottava posizione: "Siamo partiti bene evitando problemi alla curva 1. Stavo gestendo bene la gomma posteriore, come da programma, ma poi ho commesso un piccolo errore alla 1. Siamo tornati a pilotare come sappiamo e lasciamo Austin con buone sensazioni. Con una buona qualifica probabilmente staremmo parlando di tutt’altro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MotoGp, ad Austin non c'è il lieto fine per Marquez: " Stiamo lavorando bene, ci riproveremo"

RavennaToday è in caricamento