Basket, l'OraSì Ravenna aspetta Montegranaro: si gioca a porte chiuse

“La squadra arriva ben preparata a questa partita, decisa a chiudere nel migliore dei modi la regular season in attesa di vedere cosa ci riserverà il futuro"

Lunedì alle 20 l’OraSì Ravenna incontrerà al PalaSavelli la XL Extralight Montegranaro per la 26esima e ultima giornata della regular season del campionato di Serie A2 LNP. La gara si giocherà a porte chiuse a seguito delle disposizioni emanate dal Governo (DPCM 4 marzo) e viene così presentata dall’assistant coach Massimo Bulleri e dal capitano dell’OraSì, Tommaso Marino.

“La squadra arriva ben preparata a questa partita, decisa a chiudere nel migliore dei modi la regular season in attesa di vedere cosa ci riserverà il futuro – commenta Bulleri – Giocare a porte chiuse non credo penalizzi né avvantaggi qualcuno, ma è qualcosa di diverso da quello a cui siamo abituati perché sarà strano non avere il pubblico attorno. Montegranaro ha avuto una settimana in più rispetto a noi per preparare questa partita e in casa ha giocato alla pari contro tutte le squadre che ha affrontato, per cui dovremo fare molta attenzione”
 “Montegranaro è una squadra che già all’andata ci ha messo in difficoltà e per questo sarà una partita delicata – aggiunge Marino – Anche perché arriva in un momento delicato della stagione per tutti, con queste pause e questa sensazione di incertezza ma dobbiamo essere bravi a pensare a noi senza perdere energie per pensare a cose che non possiamo controllare.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non cambia il nostro approccio a questa come alle prossime partite, che affronteremo una alla volta, concentrati. Quello che cambia è il clima in cui si giocherà, non sarà facile. La nostra adrenalina e la nostra energia vengono da dentro di noi ma l’ambiente e l’energia del pubblico sono importanti e dovremmo farne a meno. Mi dispiace per i nostri tifosi, ma queste sono le disposizioni e noi ce la metteremo tutta, senza pensare a nient’altro che al campo”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto tra tre auto all'incrocio: muore un automobilista

  • Schianto all'incrocio tra un'auto e un bus con a bordo i passeggeri

  • La dura scelta controcorrente del barista: "Il bar è la mia vita, ma riaprire vorrebbe dire fallire"

  • Scontro tra due ciclisti nel sottopasso: uno è in condizioni gravissime

  • Aggressione a colpi di coltello in pieno centro città: uomo in ospedale

  • Perde il controllo della moto e cade nel fosso: interviene l'elicottero

Torna su
RavennaToday è in caricamento