rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Sport

Basket, Ravenna impegnata a Chieti: abruzzesi pericolosi tra le mura amiche

Trasferta a Chieti per OraSì Ravenna, opposta domenica alle ore 18.00 ad una Proger che cerca i punti che la possano mantenere a metà strada tra il treno playoff e la salvezza diretta, senza rischio playout.

I teatini hanno dimostrato di essere pericolosi in casa, dove hano raccolto cinque delle nove vittorie attuali, così come in trasferta, dove il record è di 4-7 con le perle dei successi esterni ottenuti sul campo dell’allora capolista Brescia (77-92 quattro settimane fa), e negli scontri fondamentali per guardare con sicurezza alla salvezza diretta contro Jesi e Legnano.  

Rispetto alla partita giocata al Pala de André, non c’è più Abbott, passato a Treviso e sostituito dal tiratore bulgaro Lilov. Confermato il resto del quintetto, con Monaldi in regia, l’ex Forlì Sergio e l’esperto Allegretti in ala ed il saltatore Armwood in posizione di centro. 
Dalla panchina sta ben figurando il playmaker Piazza; il ’95 Piccoli ruota gli esterni, mentre sotto canestro c’è spazio per il ’95 ex Treviso Jacopo Vedovato. 

Qui Ravenna: 
Antimo Martino: “Ci aspetta una partita difficile, contro una squadra formata da tanti giocatori di talento che ha dimostrato in questo campionato di poter mettere in difficoltà chiunque, a partire dall’allora capolista Brescia, sconfitta a domicilio un paio di settimane fa. In casa Chieti ha fatto molto bene ed è per questo che stiamo preparando l’incontro al meglio, con l’idea di giocare una partita solida e concreta, aspetti indispensabili per essere competitivi e provare a vincere la partita”.

Andrea Raschi: “Tornare a Chieti rappresenta una emozione forte e particolare; ho vissuto anni molto belli probabilmente all’apice della maturità di un giocatore, e sarà un piacere incontrare tanti amici e collaboratori. Relativamente alla partita, bisogna ricordare che Chieti ha chiuso il primo tempo della partita di andata avanti di 19 lunghezze, dopo averci messo in grande difficoltà. Dovremo avere un occhio di riguardo per Lilov, che non ha giocato quella partita, così come per Monaldi, che contro di noi ha sempre fatto bene. Senza farne i nomi, sono tanti i giocatori pericolosi; anche per questo motivo, posso dire che molto dipenderà da noi e dalla mentalità con la quale scenderemo in campo. L’obiettivo è di essere continui lungo l’arco dei quaranta minuti”.

Arbitri: Perciavalle di Torino, Di Toro di Perugia e Dori di Mirano (Venezia). 

Note: L’unico ex di turno è Andrea Raschi, che ha vestito per tre anni la maglia della Pallacanestro Chieti, dalla quale è approdato in giallorosso nell’estate 2014. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket, Ravenna impegnata a Chieti: abruzzesi pericolosi tra le mura amiche

RavennaToday è in caricamento