Sport

Basket serie B, la Rekico a Piacenza con tanta voglia di stupire

L’obiettivo dei faentini è di dare continuità alle buone prestazioni delle ultime settimane, cercando il primo colpo contro una big del girone e provando a sfatare il tabù che l’ha sempre vista perdere al PalaBakery nei tre precedenti incontri disputati

Si preannuncia un sabato sera di fuoco per la Rekico, attesa alle 21 dalla sfida contro la Bakery Piacenza, terza in classifica alle spalle delle capoliste Cento e Fabriano, e  in corsa per un posto in Coppa Italia. L’obiettivo dei faentini è di dare continuità alle buone prestazioni delle ultime settimane, cercando il primo colpo contro una big del girone e provando a sfatare il tabù che l’ha sempre vista perdere al PalaBakery nei tre precedenti incontri disputati. Il match sarà trasmesso in diretta sul canale You Tube della Lega Nazionale Pallacanestro e sul maxischermo allestito al Campus, impianto sportivo faentino in via Proventa 61, dove le squadre della Raggisolaris Academy si allenano e giocano le partite dei campionati giovanili. Sabato ci sarà la festa di Natale dell’Academy e al termine della giornata i giovani cestisti, le loro famiglie e i tifosi seguiranno tutti insieme la partita della Rekico. L’ingresso è gratuito.

"La pesante sconfitta a Cesena è stato un semplice incidente di percorso per Piacenza – spiega il playmaker Giovanni Bruni, capitano della Rekico –, perché è una squadra solida ed esperta, come dimostrano i 60.7 punti di media concessi che le stanno permettendo di essere la miglior difesa del girone, e dunque si è trattato di una giornata negativa.  Troveremo una squadra in cerca di riscatto e dovremo essere bravi a mantenere la loro intensità e avere quell’atteggiamento che ci ha permesso di disputare buone partite nelle ultime settimane. Dopo la sconfitta con Ozzano abbiamo reagito e trovato maggiore convinzione nei nostri mezzi e aver vinto contro Senigallia per la prima volta una gara punto a punto, è un ottimo segnale: ora vogliamo chiudere al meglio il girone di andata. Guardando i nomi del suo roster, la Bakery ha davvero tanta esperienza e qualità: ha giocatori dal prestigioso curriculum come de Zardo, Birindelli e Bruno abituati a giocare campionati di alto livello, che ho incontrato nelle scorse stagioni nei play off".

"Anche a livello personale sarà una bella partita, perché conservo ancora tanti bei ricordi legati all’esperienza di Piacenza e sarà piacevole ritrovare quella dirigenza e tante persone conosciute. La società lavora in modo serio e lo dimostra anche il nuovo progetto intrapreso da questa stagione dopo la retrocessione dalla serie A2 dello scorso maggio - prosegue Bruni -. La mia avventura a Piacenza è nata quasi per caso: negli ultimi giorni di mercato, nel febbraio del 2017, sono stato contatto dalla dirigenza poi ho deciso di lasciare Cecina, dove tra l’altro mi allenava Campanella che ritroverà in questa occasione.  Disputammo una buona stagione, uscendo in semifinale play off contro Omegna. Giocai anche contro la Rekico, perdendo la partita giocatasi al PalaCattani".

L’avversario

Una squadra con grande voglia di riscatto. Basta questa frase per descrivere il momento attuale della Bakery Piacenza, reduce dalla sconfitta a Cesena, e alle prese con una lunga serie di infortuni. L’ultimo è stato quello che ha colpito il capitano Roberto Maggio (vero e proprio top player per la serie B), costretto a terminare la stagione in anticipo per un problema alla spalla. Al suo posto è arrivato Marco Perin, che sarà uno dei due ex di turno avendo vestito la canotta della Rekico per due stagioni. L’altro è Giovanni Bruni, a Piacenza nella seconda parte della stagione 2016/17. Perin ha debuttato domenica scorsa a Cesena, dopo essersi trasferito pochi giorni prima da Orzinuovi (serie A2) dove aveva iniziato la stagione. Gli altri due infortuni gravi che hanno colpito Piacenza sono stati quelli occorsi agli under Andrea Orlandi (ala del 2001) e a Luca Bracchi (ala del 2000) rottisi entrambi il legamento crociato di un ginocchio.

Guai però sottovalutare la squadra di coach Federico Campanella (la Rekico lo ha incrociato quando era alla guida di Cecina e di Montecatini) come dimostra il secondo posto in classifica frutto delle 9 vittorie conquistate in 12 partite, 6 delle quali arrivate al PalaBakery, dove nessuno ha fino ad ora vinto. Un ruolino di marcia che le sta permettendo di essere in corsa per un posto nella Final Eight di Coppa Italia. Tra i suoi punti di forza c'è la difesa, la migliore del girone con soltanto 60.7 punti di media subiti. Retrocessa dalla serie A2 a maggio, la Bakery ha deciso di puntare sugli under per il suo nuovo progetto ed infatti nel roster ha ben cinque giocatori nati dal 1998 in giù e nella classifica dell’impiego dei giovani occupa il terzo posto alle spalle di Giulianova e di Faenza. Il miglior realizzatore dei piacentini è proprio un under, il 20enne Lorenzo de Zardo con 12.1 punti a gara, ala che nonostante la giovane età ha già un palmares di tutto rispetto: nella scorsa stagione ha militato in A2 a Ferrara e poi a San Severo, raggiungendo la final four di serie B. Tra gli under figurano anche il playmaker classe 1998 Edoardo Pedroni, arrivato a Piacenza dopo quattro anni a Piombino in serie B, e l’ala Liam Udom, ala del 2000 proveniente da Firenze (serie B).

Tra i senior spiccano giocatori con un lungo passato in serie B a cominciare dal trio di italo-argentini formato dalla guardia Santiago Bruno, ex Omegna (serie B) e secondo miglior realizzatore della Bakery con 10 punti di media, il centro Enzo Cena, arrivato da Matera (B) e con diverse promozioni conquistate, e il pivot Duilio Birindelli, pure lui con un curriculum di tutto rispetto, arrivato da Vigevano (B). Molto conosciuto è anche l’ala Giorgio Artioli, ex Trapani (serie A2) che ha affrontato la Rekico nei play off della stagione 2017/18 quando era a Montecatini ed era allenato da Campanella.
Completano il roster Michele Del Bono (ala del 2003), Zakaria El Arbani (guardia del 2001) e Michele Chiozza (ala del 2000), tutti e tre prodotti del vivaio.
Quella di domenica sarà la settima partita ufficiale tra Bakery e Raggisolaris: a comandare sono gli emiliani con 4 vittorie.

PROSSIMO TURNO – La Rekico ritornerà in campo domenica 22 dicembre alle 18 contro il Giulianova Basket 85, ultimo match del 2019. Per l’occasione si terrà il Teddy Bear Toss.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket serie B, la Rekico a Piacenza con tanta voglia di stupire

RavennaToday è in caricamento