Mercoledì, 23 Giugno 2021
Sport

Basket, trasferta di fuoco per la Rekico in casa della 'rivelazione' San Vendemiano

Si preannuncia un sabato sera di fuoco per la Rekico, di scena sabato in casa della neopromossa Rucker San Vendemiano, rivelazione di questa prima parte di campionato

Si preannuncia un sabato sera di fuoco per la Rekico, di scena sabato alle 20.30 in casa della neopromossa Rucker San Vendemiano, rivelazione di questa prima parte di campionato. Tantissimi tifosi faentini “invaderanno” il Palasport System per tifare e tanti altri lo faranno, assistendo alla diretta sulla pagina Facebook dei Raggisolaris.

La neopromossa Rucker Sanve San Vendemiano è la grande rivelazione del girone. L’ottimo roster allestito in estate e affidato al confermato coach Marco Mian ha esordito con la vittoria a Lecco poi ha superato in casa l’Urania Milano ed espugnato il campo di Orzinuovi, cadendo soltanto a Cesena con i Tigers. La forza della Rucker è nel gruppo come dimostrano anche le statistiche, dove i punti sono equamente divisi tra quattro giocatori, tutti intorno ai 13 punti di media. Il miglior marcatore è l’ex di turno Marco Perin con 13.5, seguito dall’ala Marco Mossi con 13.3 (uno dei protagonisti della promozione) e da Dorde Malbasa con 13, talento di scuola Treviso Basket lo scorso anno a Piombino in serie B. Completa il poker di realizzatori in doppia cifra, il playmaker Giacomo Bloise con 12.8, nell’ultimo campionato alla Robur et Fides Varese in B. Di grande talento è anche Edoardo Rossetto cresciuto nel Treviso Basket e a San Vendemiano anche la scorsa stagione, autore di un ottimo 5/7 da tre punti contro Milano. L’ultimo senior del roster è il pivot Jacopo Vedovato, sceso dalla serie A2 dove giocava nella Virtus Roma. La batteria degli under è composta dall’ala\pivot Niccolò Lurini e dalla guardia Saverio Bartoli, entrambe del 2000 e provenienti da Siena (serie A2), dal centro Edward Oyeh (2000) campione d’Italia Under 18 con la Virtus Bologna, dalla guardia Matteo De Santi (2000), ex Cordenons (C Silver del Friuli Venezia Giulia), dal playmaker Giordano Durante (2002), lo scorso anno a Montebelluna in Gold veneta e dal confermato Leonardo Battistuzzi, guardia\ala del 2000. Tra Rekico e San Vendemiano ci sono due precedenti risalenti alla stagione 2016/17 e in entrambi i casi a vincere furono i faentini.

"A San Vendemiano sarà fondamentale l’approccio alla partita e come sapremo interpretarla dal lato mentale – spiega la guardia Carlo Fumagalli -. Per entrambe sarà la terza partita in una settimana e fisicamente le squadre saranno molto provate. Ci aspetta un match difficile contro una formazione ben costruita che ha sei uomini di punta con grande qualità ed esterni molto temibili come Perin e Bloise: bisognerà fermarli, perché se sono in giornata positiva, possono davvero farci male. Il primo posto in classifica ci inorgoglisce, ma non deve distrarci, perché vogliamo allungare la striscia di vittorie e dobbiamo soltanto pensare a lavorare. La vittoria con Cremona rappresenta un altro importante passo avanti, perché restando uniti e grazie alla difesa, abbiamo chiuso il match nell’ultimo quarto e non siamo arrivati ad un finale punto a punto come nelle tre precedenti partite. Questo è un altro segnale importante di crescita”.

Dopo la trasferta veneta, la Rekico giocherà due partite consecutive in casa. Domenica 4 novembre alle 18 ospiterà la Gordon Olginate e domenica 11 novembre allo stesso orario, la Rimadesio Desio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket, trasferta di fuoco per la Rekico in casa della 'rivelazione' San Vendemiano

RavennaToday è in caricamento