Venerdì, 24 Settembre 2021
Sport Faenza

Calcio a 5, serie C2: nuovo staff e rinnovate ambizioni per la Mernap Faenza

L’allenatore Francesco Ghera: "Le aspettative sono alte per cui punteremo a ottenere il massimo che si può ottenere in un campionato, ovvero la promozione. In altre parole giochiamo per vincere"

Dichiarazioni non scontate e tanta voglia di mettersi nuovamente in gioco. La Mernap Faenza punta in alto mentre fissa gli obiettivi della prima squadra che militerà nel campionato di serie C2 di calcio a cinque e lo fa per bocca dell’allenatore Francesco Ghera, fresco di rinnovo: “Quando sposo un progetto cerco sempre di dedicarmi al massimo e anche in questo caso il mio impegno (di almeno anno, ndr) sarà coerente con questa filosofia” ha dichiarato in prima battuta il tecnico romano trapiantato a Lugo.

Per dargli man forte e per centrare gli obiettivi appena fissati, Ghera sarà coadiuvato da un nutrito staff composto da nuovi elementi e da persone di fiducia della società rossonera già presenti in organigramma nelle scorse stagioni. Lo zoccolo duro del team rossonero confermato è costituito dal vice allenatore Roberto Cavatorta, dal team manager Massimiliano Dall’Ara, dal responsabile di area logistica Luciano Gurioli e dal braccio operativo Alessandro Salimbeni. A questi si sono aggiunti, presentati dal direttore generale Nicola Napoletano, Andrea Righini esperto preparatore atletico, Andrea Spalluto, ex dirigente del Faventia il quale nella Mernap ricoprirà l’incarico di responsabile del settore agonistico, Marco Biondi in qualità di fisioterapista, Davide Landi che si occuperà di alimentazione e Matteo Tamburini come preparatore dei portieri. Uno staff completo dunque che però sarà ulteriormente implementato da altre figure a dimostrazione del fatto che la società del presidente Filippo Merenda non vuole proprio lasciare nulla al caso.

“Ci stanno mettendo in condizione di fare bene - chiarisce l’allenatore Francesco Ghera riferendosi alla dirigenza -, e le aspettative sono alte per cui punteremo ad ottenere il massimo che si può ottenere in un campionato, ovvero per la promozione. In altre parole giochiamo per vincere”. L’obiettivo serie C1 di certo non sarà una passeggiata ma l’entusiasmo e una buona dose di coesione potrebbero giocare un ruolo fondamentale nelle singole circostanze. “A me piacerebbe lasciare il segno - conclude Ghera -, e da parte di tutti qui c’è comunione di intenti. Dobbiamo quindi lavorare sodo nella stessa direzione. Sulla squadra? C’è un’ossatura di giocatori che può consentire ai giovani di crescere, anche da loro possiamo tirare fuori il meglio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio a 5, serie C2: nuovo staff e rinnovate ambizioni per la Mernap Faenza

RavennaToday è in caricamento