Giovedì, 29 Luglio 2021
Sport

Dopo il ko la Rekico cerca il riscatto nel derby contro Cento

Non ci sono dunque dubbi che domenica ci sarà un PalaCattani vestito a festa a far da cornice al match tra Rekico e Tramec Cento, sfida in programma alle 18.

Passano gli anni ma il derby tra Faenza e Cento ha sempre un grande fascino, ricordando le epiche battaglie tra le due tifoserie risalenti agli Anni Novanta. Non ci sono dunque dubbi che domenica ci sarà un PalaCattani vestito a festa a far da cornice al match tra Rekico e Tramec Cento, sfida in programma alle 18. Tifoserie appassionate e squadre determinate che cercheranno a tutti i costi la vittoria, saranno gli ingredienti di una giornata all’insegna della pallacanestro, un bello spot per tutto il movimento cestistico nazionale. “La sconfitta a Montegranaro ci darà ancora più stimoli e sono certo che ci riscatteremo il prima possibile – sottolinea l’ala Amedeo Tiberti -. Dispiace aver perso in quella maniera, non difendendo come sappiamo fare ed infatti credo che questo sia il maggior rammarico, non la tripla subita all’ultimo secondo".

"La settimana di lavoro è stata positiva - aggiunge -. Ci siamo allenati con grande intensità e siamo pronti a dare il massimo contro una squadra organizzata e forte come Cento. Ci siamo già affrontati in amichevole e oltre alla sua fisicità, mi ha sorpreso la grande qualità del gruppo, dove non c’è un giocatore superiore agli altri. Tutti possono essere decisivi ed infatti dovremo restare concentrati per tutti i quaranta minuti, difendendo e mantenendo sempre alta l’intensità. In pochi giorni affronteremo Cento e Chieti, due delle candidate alla promozione, e sono certo che arriveremo pronti a questi incontri”.

L'avversario - Vissuta la serie A2 come una toccata e fuga durata soltanto una stagione, la Tramec Cento si è attrezzata a dovere per ritornare il prima possibile in quella categoria, allestendo un roster di grande livello, per molti addetti ai lavori, uno dei più completi di tutta la serie B. La dirigenza ha scelto di affidare il nuovo corso a Matteo Mecacci, giovane coach che ha portato la Mens Sana Siena in serie A2 nel 2015 e nella scorsa stagione a Reggio Calabria in serie B, confermando soltanto il playmaker Yankiel Moreno. Gli acquisti sono tutti stati mirati, scegliendo giocatori d’esperienza con un passato in serie B o in A2.

Proprio dal terzo campionato nazionale è sceso Emanuele Rossi, pivot ex Andrea Costa Imola che sta viaggiando a 12 punti e a 10.5 rimbalzi di media. Nel reparto esterni sono invece arrivati Nicolas Morici, ex Palestrina, ed Ennio Leonzio, reduce dalla promozione in A2 con Pescara e autore di 13.5 punti di media nelle prime due gare a Cento, che abbinano qualità e talento, come Matteo Fallucca, guardia ex Reggio Calabria proprio come il centro Alessandro Paesano e il play under Donato Vitale (classe 1998), visto in Romagna con la maglia dell’OraSì Ravenna. L’ultimo senior della Tramex è l’ala Alex Ranuzzi, divisosi nell’ultimo campionato tra Siena (squadra estromessa dalla serie A2 durante il campionato) e Caserta (serie B), pure lui abituato a calcare il palcoscenico del campionato superiore. Molto interessante è anche l’under classe 2000 Karim Idrissou, centro che non è stato ancora tesserato per problemi burocratici. Completano il roster gli under Matteo Vannini (ala del 2001), Giacomo Manzi (play del 2000), Niccolò Venturoli (ala del 2000) e Francesco Roncarati (play del 2000). Quella di domenica sarà la sesta sfida tra Raggisolaris e Cento con i ferraresi che conducono 5-1.

Curva chiusa - Per motivi di incolumità, a partire dalla gara di campionato contro Cento, al PalaCattani non sarà più aperta al pubblico la curva dietro il canestro. Spiega la società: "La decisione e le soluzioni da intraprendere per tornare alla tradizionale configurazione degli spalti non sono in capo alla Raggisolaris che al momento può solo adeguarsi al provvedimento. ?Gli abbonati del settore curva troveranno spazio nelle gradinate sopra la Tribuna Gold, soluzione tassativa nella gara contro Cento per disposizione delle forze dell’ordine. La notizia ci è stata comunicata in settimana dal gestore dell’impianto e non ci è stato possibile in questo tempo trovare soluzioni alternative che potessero garantire ai nostri sostenitori lo spazio della curva, sempre affollato e dedicato ai bambini e ragazzi dell’Academy Raggisolaris. Sia chiaro che siamo i primi a voler ripristinare il PalaCattani così come siamo abituati a viverlo. Ci teniamo a precisare che le motivazioni che stanno dietro alla nuova disposizione sono a tutela dell’incolumità degli spettatori e non connesse alla gestione dell’ordine pubblico per la partita contro Cento".

Eventi - La faentina Daniela Peroni, canterà l’Inno di Mameli prima della palla a due. Figlia d’arte, facendo parte sin da bambina del coro Laudate Dominum diretto dalla mamma Rosa, Daniela Peroni è un volto conosciuto della Romagna musicale. Con la sua voce è in grado di spaziare tra tanti generi diversi, dal pop al soul passando al jazz e al Rhythm and Blues soltanto per citarne alcuni. L’artista romagnola, molto attiva dal vivo e in studio, è da qualche anno di- rettrice della corale Voices of Joy, con cui ha pubblicato “Vibration – Voices of strings”, album gospel accompagnato dagli archi. Durante l’intervallo si esibiranno le ginnaste del Club Atletico Faenza - Sezione ginnastica. In pedana scenderanno alcune atlete del settore agonistico di ginnastica ritmica: Linda Ricci, Alice Ceruti, Greta Collaku, Maria Vittoria Bandini, Stefania Ronca- saglia, Marta Samorì, Viola Bertaccini, Aurora Pompignoli e Noemi Festa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo il ko la Rekico cerca il riscatto nel derby contro Cento

RavennaToday è in caricamento