Il Ravenna FC ha presentato il nuovo allenatore, lo staff tecnico e il nuovo direttore tecnico

Il club giallorosso ha presentato questa mattina il suo nuovo allenatore e il suo nuovo direttore tecnico. Antonioli: “Qui c’è un bel progetto di crescita”. Screpis: “Vogliamo fare meglio dell’anno scorso”

Con entusiasmo, con alte motivazioni, grandi stimoli e con la consapevolezza di essere approdati ad una tappa importante del loro percorso professionale. Si sono presentati così, questa mattina, alla stampa nella conferenza tenutasi all’Hotel Ristorante Classensis di Classe, Mauro Antonioli e Giorgio Screpis, rispettivamente nuovo allenatore e nuovo direttore tecnico del Ravenna FC per la stagione 2016/17. Con loro è stato presentato il nuovo staff tecnico, che annovera Ivan Piccoli, allenatore in seconda, Davide Cosmi, preparatore atletico, e Andrea Spinelli, preparatore dei portieri.

“Quando ci è stata prospettata l’ipotesi di venire a lavorare a Ravenna - ricorda Antonioli, da calciatore 14 stagioni tra C1 e C2 con Legnano, Virescit, Varese, Chievo, Lumezzane, Arezzo, Mantova, Rimini e Lodigiani e due anni di B col Chievo, al suo terzo anno da allenatore in D dopo le positive esperienze a Bellaria e con la Ribelle - non abbiamo più cercato altre soluzioni. Ravenna è una piazza importante, che nutre ambizioni, dove si può fare calcio vero. La società ci ha prospettato un valido progetto di crescita e per me è molto stimolante poter dare un contributo a questo progetto. Questa è una città che merita palcoscenici migliori: non so quanto ci vorrà ma l’importante è gettare le basi per avere un futuro di rilievo”.

Sulla stessa lunghezza anche il neo direttore tecnico, Giorgio Screpis, che, dopo aver ribadito di “avere accettato con grande entusiasmo la proposta del Ravenna”, garantisce di “mettere tutto l’impegno possibile per assecondare il percorso di crescita della società e per portare più gente allo stadio. Il Benelli deve diventare sempre più il nostro 12° uomo in campo. Metterò tutta la mia esperienza al servizio della società e poichè credo fermamente nel lavoro di gruppo, cominciamo da oggi a lavorare in stretta collaborazione per allestire una formazione in grado di fare meglio dell’anno scorso e di regalare più soddisfazioni e risultati ai tifosi”.

Il presidente del Ravenna FC, Alessandro Brunelli, dopo aver doverosamente ringraziato e salutato lo staff precedente - “tutti professionisti e tutti amici, con i quali abbiamo avuto un ottimo rapporto” – ha puntato l’attenzione sulla volontà di “cambiare pagina. Con la salvezza raggiunta in D, al termine di una stagione a tratti deludente e a tratti soddisfacente, abbiamo chiuso un primo ciclo triennale. Ora proviamo a fare qualcosa di diverso, vogliamo provare a impostare una squadra che possa aumentare la sua competitività, possa regalare alla città qualcosa di più. Nel nuovo mister Antonioli, che arriva con uno staff di sicuro affidamento, ho riscontrato un modo di ragionare e di porsi di fronte alle problematiche molto importante e in Screpis abbiamo trovato un tassello prezioso non solo come profondo conoscitore di calcio ma anche come uomo d’azienda: è importante inserire uomini in società per potersi strutturare e consolidare meglio”.

Infine, il ds Matteo Sabbadini, primo riconfermato, dopo aver ringraziato la società “per la possibilità di proseguire insieme anche nella prossima stagione”, ha ribadito che la volontà generale “è quella di fare meglio dell’annata scorsa e ha annunciato che “presto andremo a stilare il piano operativo di mercato; partiremo da qualche riconferma e poi procederemo con l’allestimento dell’organico”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 “Vogliamo giocatori validi – aggiunge Antonioli – e funzionali ad un progetto tattico di una squadra camaleontica, in grado di cambiare modulo e pelle durante le partite, che possa proporre un buon calcio, con un’impronta offensiva ma stando attenta a non subire troppo. Valuteremo la rosa di quest’anno senza preclusioni per nessuno. Sarà importante partire bene e farsi trovare già pronti al via della nuova stagione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Coronavirus, un altro studente positivo a scuola: classe in quarantena

  • Si parte in anticipo coi vaccini antinfluenzali: gratis sopra i 60 anni

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Elezioni a Faenza: lo spoglio delle schede e i risultati - LA DIRETTA

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento